Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Nadiani, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Heráldica da família: Nadiani
Coroa de nobreza Nadiani Questa famiglia trae origine da Nadiano, posto nella Terra del Sole, presso Forlì. si trasferì poi a San Pietro in Vincoli, presso Ravenna, poscia a Cesena e da ultimo a Sant'Arcangelo di Romagna. Antonio Nadiani, nel 1554, ebbe l'onore di essere dichiarato famiglia dell'allora Esarca di Ravenna Bernardino Honorati. Domenico fu celebre dottore di Teologia e visse nel secolo XVII. In questa famiglia si è estinta la nobile famiglia Monaldini di Ravenna. famiglia che trae origine da Montaldo, prode guerriero alemanno al servizio di Carlo Magno, nell'epoca della calata de Longobardi in Italia. Essa stanziò prima in Ravenna, poi si... Continua

trasferì a Faenza, da dove ritornò in patria con Giugliano, che venne eletto segretario di Opizo Polentani (1478); Ugolino fu capitano dei Ravennati nell'esercito dell'Imperatore Federico contro Faenza, ove perì nel 1183; Guglielmo, fu padre di quel Francesco, che nel 1438, venne spedito a Venezia con autorità di trattare la cessione di Ravenna a quella Repubblica; Malatesta, distinto capitano venne inseguito di titoli di conte e cavaliere dall'Imperatore Federico III nel dic. 1468, fu più volte ambasciatore presso i veneziani. Egli ebbe due figli: Pietro che morì eroicamente nel difendere la patria dall'assalto dei francesi nella famosa battaglia del 1512, e Opizzo, dottore di leggi, che andò ambasciatore, dopo la ricordata battaglia, al cardinale S. Severino, con facoltà di patteggiare a nome del pubblico. Fu più volte eletto membro del magistrato di giustizia in Ravenna e sostenne in Roma i diritti della patria contro le usurpazioni di Borso Calcagnini nel territorio di Fusignano (1513); ebbe l'onore nel 1525 di essere ambasciatore di obbedienza a Clemente VII. Lucio, figlio del predetto Opizzo, fu dottore di leggi ed ebbe, diversi governi nelle marche: Girolamo, di lui fratello coprì in prima patria le più alte cariche, Opizzo, figlio di Monaldino fu celebre giureconsulto, ammirato per eloquenza e dottrina, morì nel 1603 e venne sepolto nella chiesa del Buon Gesù, ove ancor oggi leggesi un lapide in suo onore. Vespasiano, di lui fratello, fu versato nelle scienze filosofiche che inseguì pubblicamente in patria. Morì nel 1705, Ercole, chiamato al secolo Bernardino, entrò nel 1556, fra i canonici lateranensi, ed istituito nella univeattedrale di Ravenna e godette l'amicizia del Pontefice Gregorio XV; Lucio, altro fratello, di dette pure alla vita ecclesiastica e fu celebre divulgatore della divina parola; Opizzo, figlio di Francesco, intraprese la carriera ecclesiastica, egli innalzò a sue spese nella cattedrale un magnifico sarcofago per sè e suoi; il di lui fratello Gaetano, fu chierico regolare Teatino, percorse le indie Orientali ove condusse molte anime a Dio; morì nel 1670.


Compre um documento heráldico sobre família Nadiani

Escudo da família: Nadiani

Brasão da família

Di rosso alla sbarra d'azzurro caricata di tre stelle d'argento di 8 punte e accompagnata in capo e in punta da due gigli d'oro, col capo d'oro, all'aquila di nero coronata del campo.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome