Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Nairi, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Nairi
Corona nobiliare Nairi
La famiglia Nairi è assai antica e nobile, originaria di Faenza nella Romagna. Altro ramo. Originaria dell'Ungheria ove portava il nome di Balassi o Balaschi. Nel 906 Babone, col nipote Chino, scese in Italia ed ebbe da Ottone III il castello di Vecciano o Vezzano nella valle del Senio. Nel 1296 Naldo di Tasuccio si stabilì in Faenza, e Tasuccio, figlio di Babone, nel 1495 si trasferì in Francia, ove sotto Carlo VIII divenne generale di artiglieria. Appartennero a questa famiglia Filiberto Vescovo di Angouleme, Giovanni di Paolo colonnello, e Dionisio generale di tutta la fanteria veneta. Estinta nella persona... Continua
della contessa Maria di Dionisio sposa al conte Francesco-Antonio Zauli, morta nel 1779, ed il cognome Nairi fu aggiunto a quello dei Zauli. Altro ramo. Manfredo Nairi gentiluomo Faentino, fu Castellano nel reggimento della Regina Maria della Città di San Filippo, e del Re Martino, poscia attendendo alla sua molta fedeltà gli diede il governo di Bizzini, dopo che lo tolse da poter di Calcerano Santapau, ove Pietro, e Gio. Marandino, figli de' predetti, furono Camarieri dell'Infante don Giovanni, che dopo la morte del Re Alfonso, suo fratello, fu Re di Sicilia. I predetti Nairi ottennero da lui molti territori, nei quali seguirono i loro posteri.
Compra un documento araldico su Nairi

Stemma della famiglia: Nairi

Blasone della famiglia

D'azzurro, alla torre sostenuta da due leoni affrontati, coll'aquila nascente dalla sommit
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome