Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Naliotti, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Conti - Nobili - Patrizi
Araldica della famiglia: Naliotti
Corona nobiliare Naliotti
Da una linea della famiglia cortonese dei Tommasi, che deriva dal ramo di Francesco, di Angiolo, e precisamente dalla linea di Sebastiano, di Francesco, discese Luca, di Luigi, che sposò il 6 maggio 1815, Luisa, di Girolamo Aliotti, ultima di questa antica e nobile famiglia aretina, ascritta a quel patriziato fin dal 1755; e per ciò i figli nati da tale matrimonio, Luigi, Carlo e Francesco, hanno aggiunto al proprio cognome quello della famiglia materna inquartandone lo stemma. Altro ramo. La famiglia trae origini dai Visdomini di Firenze ed ebbe diramazioni in Sicilia, a Prato, Arezzo, Bologna e Parma.... Continua
Ser Medico del Medico fu cinque volte priore. Dal 1297 al 1317 vi fu un gonfaloniere. S. M. Vittorio Emanuele II concesse nel 1867 al barone (mpr) ad Antonio di Giuseppe. Carlo fu ministro plenipotenziario al Giappone. Nicolo, di Nicolò, fu onorato con breve pontificio di SS. Leone XIII (1880) del titolo di conte (mpr). Altro ramo. Antica famiglia aretina abilitata ai supremi onori della propria patria fin dal 1938 in persona di Francesco di Cola. Ebbe cinque Gonfalonieri, e cioè: Aliotto di Bernardino nel 1545; Cristoforo nel 1571; Innocenzo di Cristoforo nel 1618; Girolamo di Francesco nel 1714 e Francesco di Giuliano nel 1742. Fu ascritta al Patriziato di Arezzo (mf.) con decreto del 15 dicembre 1755. Francesco di Girolamo di Francesco. Altro ramo. Famiglia di antica e nobile tradizione, originaria di Bologna.
Compra un documento araldico su Naliotti

Stemma della famiglia: Naliotti

Blasone della famiglia

Di rosso alla fascia doppio merlata d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome