Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Nanio, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti - Nobili
Heraldik die Familie: Nanio
Krone des Adels Nanio
Questa famiglia rifugiata a Torcello per le invasioni barbariche, si trasferì poi a Venezia, dove si segnalò per benemerenza verso la patria e nella serrata del Maggior Consiglio dl 1297, rimase fra le patrizie. Francesco fu elettore dei dogi Francesco Dandolo e Giovanni Grandenigo e nel 1194 fu provveditore generale in Dalmazia. Al principio del secolo XVI i Nani si divisero in due linee rappresentate dai due fratelli, Bernardo (1533-1589) e Sebastiano (1534-1604), senatore e capo del Consiglio dei X. Giacomo figlio di Bernardo (1588-1623) sostenne le principali magistrature e fu fregiato della Stola d'Oro. Antonio, nipote di Giacomo (1665-1742),... Fortsetzung folgt
nel 1684 servì quale volontario nella guerra contro gli infedeli e coprì gradi cospicui nella marina militare, nel 1702 fu provveditore generale in Morea e morì in patria. Bernardo (n. 1712) fu insigne raccoglitore di codici antichi ed iscrizioni e pubblicò un opuscolo su alcune monete russe. Iacopo, cavaliere della Stola d'Oro fu coltissimo e specialmente nell'antiquaria. Poco sopravvisse alla cultura della Repubblica di Venezia. Il fratello di lui Giovanna fu vescovo di Brescia. Antonio Maria Gasparo di Giacomo ebbe la conferma della nobiltà veneta con S. R. A. 22 novembre 1817 e la concessione del titolo di conte dell'I. A. con S. R. 8 ottobre 1819.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Nanio

Familien-Wappen: Nanio

Blasonierung die Familie

Partito d'oro e d'azzurro, alla corona dell'uno nell'altro.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook