Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Nepo, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Araldica della famiglia: Nepo
Corona nobiliare Nepo
Non è stata mai la famiglia in stato di bassa condizione, anzi sempre grande in Assisi, e potentissima in Toscana; e questo si prova con verisimili consetture, e proporzionati riscontri per essere discesa da quel sangue Regio de' Longobardi, dominatori di tutta l'Italia: e ciò si legge nel racconto de' più gravi Istorici, che questa famiglia e la vera linea, e che à drittissima discendenza dagli antichi Duchi, detti ancora Conti di Nepis, Città già riguardevole della Toscana. I sudd. Duchi, non è dubbio, che fussero discesi da quella stirpe Reale de' Re Longobardi, essendo il tutto chiaro appresso gl'Istorici... Continua

di que' tempi, insegnandoci, che dopo la morte del Re Clese, ragunatisi tutti i Principi Longobardi, prendessero risoluzione di partire in trenta Principati il Regno, con il costituirvi trenta Duchi, fra' quali a Faroaldo nobil germe del sangue Regio, gli toccò in sorte il Ducato di Spoleto, donde passato di là a poco tempo a nuovi acquisti intorno a gli anni di Cristo 560. s'insignorì a forza d'armi della città di Orta, di Todi, d'Amelia, di Perugia, di Luceoli, di Pemarno, di Sutri, e di Nepis, dove restato un suo figliuolo, il di cui nome fra le tenebre dell'antichità si è smarrito, desse principio alla progenie, ed al reggimento de' Duchi de N., come chiaramente il Doglioni, con l'autorità di molti altri, nel suo Teatro s'attesta. Hora camminando noi per l'stesse tenebre dell'antichità, quasi dopo due secoli intieri, ritroviamo nell'an 730. vivere Tutone Duca di Nepis, Costantino, Pasquale, e Passivo fratelli, e discendenti da nipoti del gran Faroaldo. Di questo Tutone parlano quasi tutte l'Istorie, dalle quali è concordemente descritto per huomo, che per nobiltà, per valore, e per aderenza, tutti gli altri Principi dell'Italia di gran lunga avanzasse, e che fusse nato a grandissima fama, se contento della propria fortuna, non avesse voluto cercare tra' principizj un'altra maggiore secondato da quell'appetito umano, che non à confine. Narrasi, che egli dopo la morte di Paolo I. Sommo Pontefice portato dall'ardore dell'ambizione, ed a persuasione ancora del Re Desiderio suo parente si trasferisse con una gran moltitudine di gente armata in Roma, e quindi a dirittura nel Laterano, dove con minaccie, ed a una forza indusse i Cardinali, che erano quivi vi sedette , nel cui tempo creò dodici Cardinali, e molti Vescovi: ma conosciutasi al fine per invalida la sua elezione, come fatta a forza, fu dal popolo tumultuariamente deposto, e relegato in un Monastero, dove non molto dopo morì.


Compra un documento araldico su Nepo

Stemma della famiglia: Nepo

Blasone della famiglia

D'azzurro a due bande d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome