Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Nicosiano, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Marchesi
Heráldica de la familia: Nicosiano
Corona de la nobleza Nicosiano
Antica ed illustre famiglia, che godette nobiltà in Palermo, in Catania e in Nicosia. Un Antonino, acquistò da casa Ventimiglia il feudo Sangiaime o San Giacomo lo Puzzo; un Eustachio, da Catania, fu poeta egregio, morì nel 1663 e di lui il Mongitore (Bibl. Sic. vol. I, p. 191), scrisse: "vir pesi ac politioribus literis egregie excultus, inter Academicos Elevatos Catanae emiuit. Cum integritate insignis, pubblicum in patria Tabelliunem egisset, obiit ontanae 21 septembris 1663. Edidit italice: La Pallade consolata, Epitalamio per le nozze delli molti illustri signori D. Pietro Moncasa e D. Beatrice Moncada dei patrizi catanesi, con l'aggiunta... Continuará
d'alcuni pochi sonetti. Catanae, apud Vincentium Petronium 1660 in 8° Edenda reliquit manuscripta haec alia, nempe: La Genuefa; il S. Eustachio; i Tre SS. Fratelli, tragedie sacre in verso; L'Oreste; la Nova Orbecche, tragedie morali in verso e L'intricati barbugli; le Caste vedove, commedie e poesie"; un Giovan Battista, occupò la carica di giudice del tribunale della Gran Corte criminale del Regno negli anni 1679-80-81; un Giovan Calogero, con privilegio del 17 marzo 1701, ottenne il titolo di barone di San Niccolò o Fegotto e fu proconservatore in Nicosia negli anni 1715, 1722; un Casimiro, fu giudice del tribunale del Concistoro nel 1710, della Gran Corte Criminale negli anni 1713-14-15, e venne aggregato alla Mastra nobile di Catania a 18 ottobre 1713; un Marino, fu giudice della Gran Corte del Regno negli anni 1720-21-22, 1736, acquistò nel 1737 il titolo di marchese Federici, a 1 nov. 1738 ottenne di poterlo commutare in quello di marchese della Giostra, sotto la quale denominazione ne ebbe investitura a 3 novembre 1738, sposò Giuseppa Santostefano e Ostos, figlia di Alessio, marchese della Cerda e di Flavia Ostos e Bettone e fu padre di Laura che fu investita del titolo di marchese della Giostra a 8 marzo 1748 e fu moglie di Francesco Cordova; un Vincenzo, dottore in leggi, barone di San Giacomo lo Puzzo, fu giudice civile di Nicosia nel 1742-43; un Niccolò, fu giurato in detta città e capitano di giustizia; un Giuseppe Nicosia e Parisi, barone di Sagiaime fu proconservatore in detta città di Nicosia dal 1786 al 1800; un barone Giovan Calogero fu capitano di giustizia in Nicosia ; un Giovan Calogero Nicosia e Ansaldi fu senatore in detta città. I cognomi così antichi rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Comprar un documento heráldico de Nicosiano

Escudo de la familia: Nicosiano

Blasòn de la familia

Di rosso troncato da una fascia d'oro; il primo alla croce di argento; il secondo al giglio d'oro.
Nicosia della Sicilia. Citato in "Blasone In Sicilia ossia Raccolta Araldica" V. Palizzolo Gravina, Palermo 1871-75, p. 282.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome