Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Nocetta, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Nocetta
Corona nobiliare Nocetta Famiglia originaria di Cravegna (Novara). Il pirmo personaggio di cui si abbia certa notizia è Novarino De Nocetti che stabilitosi in Bologna nella seconda metà del 1400, vi esercitò da prima la mercatura, ma poi, caduto in gravi strettezze, si mise a fare il facchino, e, perchè esile della persona, fu soprannominato il facchinetto donde deriva l'attuale cognome. Di poi arricchitosi, potè mantenere agli studi i suoi due figliuoli Pietro e Antonio; quest'ultimo fu il padre di Giannantonio, nato il 15 luglio 1514, creato Cardinale il 29 ottobre 1583 col titolo dei SS. Quattro e il 28 ottobre 1591 Sommo... ContinuaPontefice, assumendo il nome di Innocenzo IX (vedi vol. 1, pag. 127). I figli della di lui sorella Antonia, moglie di Antonio Titta, adottati dallo zio Papa, si chiamarono anch'essi Facchinetti e restarono a Bologna ove ebbero onori e furono aggregati al Senato Bolognese. Fra i più illustri meritano particolare menzione: Cesare che nel 1586 dal Duca Ranuzio Farnese di Prma ebbe il feudo eretto in marchesato di Vianino e nel 1598 la contea di Coenzio; Antonio che nel 1591 fu creato Cardinale; Cesare pure Cardinale nel 1643; Lodovico fra gli accademici Gelati detto l'Irrigato. Questo ramo si è estinto nel 1622 con Innocenzo Generale di Brescia per i Veneziani. L'unico ramo oggi fiorente, discende in linea retta dal ricordato Pietro di Novarino, che fu padre di Dovarino nato il 14 marzo 1512, il quale emigrò da Bologna per stabilirsi in Talamello. Da questi discesero vari personaggi meritevoli di ricordo. Agostino che ebbe la Rocca di Scorticata; Raffaele, eletto da Innocenzo X Rettore del Beneficio della B.V. della Collina in Talamello, vacante per la rinuncia di Francesco Colonna ultimo investito; il conte Giulio nominato il 21 aprile 1756 Cavalire Aurato e il di lui figlio Raffaele, marito di Anna Fabbri Ganganelli, pronipote di Celemente XVI, Conte Palatino (investitura 21 gennaio 1797), che fu aggregato alla Nobiltà onoraria di Cesena con diploma del Consiglio Generale 8 maggio 1800 perchè erede di Filippo Pulazzini, castellano di qulla Rocca, che con testamento 16 gennaio 1794, gli impose l'obbligo di assumerne il cognome. Altro conte Giulio, aggregato alla Nobiltà di Viterbo il 23 giugno 1820, fu Gonfaloniere di Ravenna per molti anni. Con breve 12 gennaio 1ì nei Facchinetti continua l'antica famiglia Alippi, oriunda da Milano, patrizia di quella città, di Roma e di Città di Castello, famiglia che ebbe Vescovi, Ambasciatori e Cavalieri del S.M.
Compra un documento araldico su Nocetta

Stemma della famiglia: Nocetta

Blasone della famiglia

Bandato di oro e di rosso; col capo del primo carico di tre gigli del secondo con piedistallo.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome