Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Nucciardi, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili - Patrizi - Cavalieri
Heráldica de la familia: Nucciardi
Corona de la nobleza Nucciardi
Antichissimo casato toscano, di chiara ed avita nobiltà, con residenza in Firenze, ove fu dei Gonfaloni Santa Maria Novella e Lion rosso, Volterra, Pescia Fabriano, Fano e Gubbio. Ovunque si distinse per le gesta dei suoi uomini preclari per le virtù civili, militari e religiose: Dino tenne il priorato di Volterra nel 1370; Girolamo, della linea di Gubbio, fu governatore di Imola, Giudice Rotale di Firenze, Commissario Pontificio in Ancona, Prelato della Curia Romana ed Ambasciatore per Francesco Maria della Rovere a Vienna e Venezia. La Casata fu, inoltre, ascritta alla nobiltà di Gubbio e di Pescia nonché al Patriziato... Continuará
di Roma. In Pescia, Nuccio, di Bartolomeo, di Giovanni, di Bartolomeo, fondò, nel 1638, una commenda di suo patronato nell'Ordine di S. Stefano e ne vestì l'abito. Successivamente vi furono ammessi anche i figli, ovvero Bartolomeo e Antonio, ed il figlio di quest'ultimo, Orazio. Pierfrancesco fu Rettore Magnifico nel 1597. Il predetto Orazio, di Antonio, di Bartolomeo, ottenne, nel 1771, l'ammissione alla Nobiltà e nel 1796, al Patriziato di Firenze. Sono iscritti nell'Elenco Ufficiale Italiano del 1922 i seguenti rami: I° col titolo di Nobile di Pescia i discendenti da Giovanni ed Antonio, di Bartolomeo, di Orazio; II° coi i titoli di Nobile, Patrizio di Firenze (m.), discendenti da Orazio, di Antonio. La famiglia levò per arme. D'azzurro, al leone d'oro e alla stella dello stesso, uscente dal dorso del leone. Idem; con il capo di Santo Stefano. Alias. D'azzurro, al leone d'oro caricato di una stella a otto punte del campo. Alias. D'azzurro, al grifone sormontato da quattro stelle a sei punte ordinate in capo, il tutto d'oro. Altro ramo. Famiglia di Orte, nobilitata da Ferdinando Nuzzi, nato il 10 settembre 1645. Fece i suoi studi a Roma e divenne un rinomato giureconsulto. Innocenzo XI lo nominò Commissario della Camera Apostolica e canonico di San Pietro. Innocenzo XII lo fece tesoriere della Rev. Camera Apostolica, segretario del Concilio ed assessore del Santo Uffizio. Ciò non gli impediva di coltivare le scienze e le lettere e la sua casa era il ritrovo della Roma intellettuale, Clemente XI gli diede il vescovato di Orvieto e lo creò cardinale nel 1715. Morì ad Orvieto due anni dopo e in quella cattedrale si vede il mausoleo che gli fece il nipote Gian Pietro, quegli appunto che ottenne la nobiltà romana e fu compreso nella Bolla benedettina. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Comprar un documento heráldico de Nucciardi

Escudo de la familia: Nucciardi

Blasòn de la familia

D'azzurro, al leone d'oro e alla stella dello stesso, uscente dal dorso del leone, con il capo di Santo Stefano.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome