Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Onofrio, country of origin: Italia

Nobility: Nobili - Marchesi
Last Name variations: Onofrio (d')
Heraldrys of family: Onofrio
Last Name variations: Onofrio (d')
Nobility crown Onofrio
Antica ed illustre famiglia siciliana, di chiara e provata nobiltà, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Da alcuni documenti notarili, datati 1600, ricaviamo:" Onofrio nacque nella città di Messina il 16 gennaio 1619, e venne battezato nella chiesa di S. Lorenzo Martire. Egli ed il fratello Antonino furono notati nella 'Mastra dei Nobili Messinesi abilitati a dar voce all'uffizii della città formata per ordine del Marchese De Los Veles Vicerè del Regno di Sicilia a 14 luglio 1644'". D'altronde, tal casato, il quale godette nobiltà in Messina, ma anche in Palermo ed in Calascibetta, in ogni epoca,... To be continued
sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Un Matteo, tenne la carica di governatore della Tavola Pecuniaria, ossia della Banca Centrale, in Palermo nel 1624; un Giovanni, dottore in leggi, fu giudice della corte pretoriana di Palermo, del tribunale della Gran Corte del Regno e forse egli stesso fu quel Giovanni Battista che acquistò i feudi di Mancipa e Passarello e ne ebbe investitura il 6 ottobre 1678, il feudo Artesina, del quale fu investito il 21 gennaio 1698, il feudo Albavuso, Rosette e Erbebianche, i feudi di Artesinella, Canali e Mandra del Piano, dei quali ebbe investitura il 30 gennaio 1696; una Margherita, venne investita il 17 marzo 1712 di Mancipa, Passarello e Artesina; un Gesualdo, per transazione fatta con Giovan Pietro vescovo di Arcidiopoli, erede universale di Margherita predetta, ebbe investitura di Mancipa, Passarello e Artesina e fu capitano di giustizia di Calascibetta nel 1786-87; un Antonino, il quale è qualificato non sappiamo con qual diritto marchese di Villadoro, ottenne, con privilegio dato il 20 dicembre 1798, esecutoriato il 17 febbraio 1799, concessione dei feudi di Mancipa, Passarello e Artesina, dei quali ebbe investitura l'8 ottobre 1804 e fu giurato in Calascibetta; un Gaetano, alfiere (sottotenente) del "1° Battaglione Cacciatori", ha combattuto a Milazzo, sul Volturno e sul Garigliano; un Michele, alfiere del "5° Reggimento Fanteria di Linea Borbone", presente a Corleone, ha partecipato con compagnie scelte alla difesa di Gaeta, sino alla capitolazione, avvenuta il 14 febbraio 1861. Tal famiglia, la quale risulta iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano, anno 1922, levò per arme. Di rosso, all'aquila spiegata e coronata d'argento. I cognomi di cotal risonanza, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Buy a heraldic document on family Onofrio

Coat of Arms of family: Onofrio
Last Name variations: Onofrio (d')

Coat of Arms of family Onofrio

1 Blazon of family Onofrio

Di rosso, all'aquila spiegata e coronata d'argento.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 232, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome