Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Pacchione, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Cavalieri
Heraldik die Familie: Pacchione
Krone des Adels Pacchione Antica ed illustre famiglia modenese, la quale splende per bella fama negli Annali della Modenese Biblioteca, del celebre cavaliere Tiraboschi, un cui ramo si stanziò, anteriormente al XVII secolo, in Reggio Emilia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata in un soprannome, dato ad un, oggi ignoto, capostipite, basato sul fatto che lo stesso fosse un "pacchióne" [der. di pacchiare, pacchia], ossia un persona che ama mangiar bene. In ogni modo, sin dal XVI secolo, i membri di cotal casato si resero benemeriti nelle arti. Ricordiamo, tra i molti: Alberto seniore, buon disegnatore ed architetto, Alberto... Fortsetzung folgtjuniore, architetto, Francesco Leonardo, anch'egli architetto, ed il Dottor Antonio (Reggio nell'Emilia 1665 - Roma 1726), medico ed anatomista, assai caro alle scienze nel secolo XVII. Quest'ultimo, trasferitosi a Roma nel 1689, esercitò la pratica medica nell'ospedale di S. Giovanni e in quello della Consolazione. Sotto la guida di M. Malpighi, a Roma dal 1691, coltivò l'anatomia, interessandosi in particolare della struttura e della funzione della dura madre (Dissertatio epistolaris de glandulis conglobatis durae meningis humanae, indeque ortis lymphaticis ad piam meningem productis, 1705). Collaborò con G. M. Lancisi alla spiegazione delle Tabulae anatomicae (1714) di B. Eustachi. Nipote di costui fu il Sig. Domenico Antonio, Professore di Eloquenza nel R. Collegio de' Nobili in Parma, Prefetto Generale delle Scuole di Reggio e felice coltivatore della Latina e della Volgar Poesia. Ma, d'altronde, tal casato, in ogni epoca, sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Martino, dottore in "utroque jure", vivente in Modena, nel 1435; Pietro, il quale, per essersi distinto, sotto i vessilli della Santa Lega,al celebre fatto d'armi della Battaglia di Lepanto, del 1571, venne fregiato del cavalierato; Anton Maria, musico, nato in Modena il 5 luglio 1654, il quale fu scolare di Marzio Erculei, poi del Bononcini, e, morto il secondo nel 1678, studiò da sé con le opere di Zarlino e di Angleria. Così apprese la teoria insieme con la pratica, e mettendo in partitura le messe del Palestrina, riuscì egli pure in alcune. Era sacerdote e mansionario nella patria cattedrale; nel 1694 fu maestro di cappella e l'anno 1722 ebbe lo slesso impiego nella chiesa ducale. Finì di vivere il 15 luglio 1738; Mons. Pacchione, medico pontificio; Melchiorre, notaio ducale, vivente in Modena, nel 1721; cav. Giulio Maria, notaio e saggista, vivente in Reggio Emilia, nel 1745; Emilio, insigne medico, vivente in Roma, nel 1798; Clara (Roma, 30-XII-1899 - Torre Caracciolo, 2-XI-1923), la quale fu moglie del Conte Don Ambrogio Caracciolo di Torchiarolo, Patrizio Napoletano e Cavaliere d'Onore e Devozione del Sovrano Ordine Militare di Malta. I cognomi di cotal risonanza, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Pacchione

Familien-Wappen: Pacchione

Blasonierung die Familie

Partito d'argento e d'azzurro, al leone dell'uno all'altro; col capo di rosso caricato di tre stelle d'oro.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome