Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Padoin, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldik die Familie: Padoin
Krone des Adels Padoin
Antica ed assai nobile famiglia oriunda da Padova ma annoverata tra le "Tredici Casade" di Trieste, conosciuta come Padoino, Padoin o Padovini, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Infatti, nel XIII secolo, precisamente in data 2 febbraio 1246, in Trieste, nacque la "Vetustae Nobilitatis Tergestina Congregatio", ossia la Confraternita Nobiliare di San Francesco, detta anche delle "Tredici Casade", fondata presso il Convento dei Padri Minoriti, da tredici famiglie illustri di origine mercantile, che si ritenevano di discendere dal "Gran Sangue Romano". Tal casato, oriundo da Padova, si trasferì, dunque, in Trieste, primieramente al XIII secolo, ponendo residenza... Fortsetzung folgt
in Mercato. Sebbene i P. non occuparono mai ruoli preminenti nella storia istituzionale triestina, si distinsero, tuttavia, per l'acume ed il vivo ingegno, segnalandosi nelle scienze, nelle arti e nelle belle lettere. Tra i molti, ricordiamo: Giusto, Procuratore di Trieste, nel 1427; Pietro e Giovanni, chiari letterati, tra i Nobili del Consiglio di Trieste, nel 1462; Francesco, esperto in architettura, patrizio consigliere triestino, nel 1510; Marco, mandato in qualità di oratore della città di Trieste, nel 1517, all'Imperatore Massimiliano I; Saverio, dottore in "utroque jure", vivente nel 1576; Gio. Battista, Segretario del Consiglio dei Dieci, nel 1618; Valerio, dottore in Sacra Teologia ed in Filosofia, vivente nel 1622. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. Il leone d'argento nello scudo di rosso rappresenta nobiltà fatta maggiore per il valore delle operazioni e per sincerità d'animo gentile; la rosa dimostra la grazia, la bellezza, l’onore incontaminato, la soavità dei costumi, la magnificenza, la grandezza di nobiltà e il merito conosciuto. La rosa è inoltre simbolo del silenzio, tanto che gli antichi ne ponevano una in mano della statua di Arpocrate e la dipingevano sulla volta delle stanze per far intendere che le cose ivi udite si dovevano tacere. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Padoin

Familien-Wappen: Padoin

Familien-Wappen Padovini

1 Blasonierung die Familie Padovini

Partito; nel primo di rosso, al leone d'argento; nel secondo d'argento, a cinque rose di rosso, stelate e fogliate di verde, 2, 1 e 2. Cimiero: Un vecchio ignudo di carnagione uscente e tenente nella destra una clava alta in palo.

Padovini o Padoino di Trieste. Si trova anche nella forma Padoin. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 250, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome