Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Papilli, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Patrizi
Heraldik die Familie: Papilli
Krone des Adels Papilli Famiglia antica romana, della quale alcuni storici vorrebbero che fosse Gregorio, monaco benedettino ed abate di Subiaco, creato cardinale dal pontefice Urbano II del titolo di Diacono di Santa Lucia, il capostipite. Essa si ritiene derivata dai Papareschi, perciò il Pietramelara nel Libro d'Oro del Campidoglio le attribuisce lo stemma degli antichi Papareschi, mentre invece i moderni Papilli, compresi nella Bolla Benedettina, usavano l'arme sopra riportata e descritta. La famiglia incomincia a figurare in Roma con la qualifica di "magister" in un rogito del notaio Lorenzo de Zinzi dell'8 novembre 1529 e successivamente nel 1564 Bartolomeo, da Ascone, è detto... Fortsetzung folgt"dominus". Il cavaliere Jacovacci suppone questa famiglia discenda dai Papilli di Crema, ma non ne prova la discendenza. Giovanni fu caporione di Roma e nel 1719 divenne conservatore. La famiglia fu riconosciuta Patrizia romana nella Bolla Benedettina del 4 gennaio 1746. Il cognome si conserva ancora in Roma, ma il ramo patrizio si ritiene estinto. Altro ramo. La famiglia Papa, o de' Papilli, non viene nominata dal Panuino tra le famiglie Romane; ma il perché l'Orsini lo dimostra con le monete da essa stampante, dalle quale si può credere, che vi fosse; anzi per questo si deve anche, credere potente: "Paporum Gens (dice l'Orsini, citato) duos habuit clarissimos Vivor, quorum alter Consul bis, Censor, alter eti am Censorius, triumphalis, Consularis fuit".
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Papilli

Familien-Wappen: Papilli

Blasonierung die Familie

D'oro, alla croce ancorata di rosso. Cimiero: Un angelo tenente colla mano destra un candeliere d'oro, con candela d'argento, accesa, e con la sinistra un ramo d'olivo di verde, nel quale è involto un breve col Motto: Pax Vobis.
Passero del Piemonte. Fonte: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome