Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Paradiso Galatioto, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Araldica della famiglia: Paradiso Galatioto
Corona nobiliare Paradiso Galatioto
Antica famiglia, a cui appartenne il titolo di conte, che pare derivi dall'antico ceppo dei Paradiso Galatioto di Terni, che risale al 1200, le cui memorie si conservano nella cappella gentilizia dell'epoca giottesca, nella chiesa di San Francesco. Il ramo di Firenze venne ivi a stabilirsi verso la fine del 1500, con altre famiglie delle vicine regioni, chiamatevi per ripopolare la città devastata dal duca d'Alba. Tra i personaggi più notevoli della famiglia vanno annoverati: Giuseppe, luogotenente di Marittima e Campania nei primordi del secolo XVIII; Isidoro, nominato consigliere del Supremo Consiglio di Parma e Piacenza e primo consigliere del... Continua

medesimo in Piacenza fino al 1723; Giuseppe, consigliere della Corte imperiale di Roma sotto l'impero napoleonico, di cui son note le vicende nei turbamenti politici di quell'epoca; l'abate don Ignazio, fratello del precedente e precettore dei figli di Luigi Bonaparte re d'Olanda, Luigi Napoleone e Napoleone Luigi, divenuto poi imperatore dei francesi; questi sembra aver avuto una parte importante, sebbene poco nota, nelle vicende napoleoniche ed è autore del commento al libro del Couvier: "Rivoluzioni del globo". Altro ramo. La famiglia fin dalla prima metà del 1600 risulta faceva parte del ceto nobile di Frosinone e nella prima metà del 1700, alcuni membri di essa figurano col titolo di conte, titoli che a essa furono riconosciuti rispettivamente: il primo con decreto del capo del governo del 22 marzo 1928 e RR. L. PP. 25 ottobre stesso anno.


Compra un documento araldico su Paradiso Galatioto

Stemma della famiglia: Paradiso Galatioto

Blasone della famiglia

Di azzurro a un'A maiuscola in cuore d'oro, accompagnata da tre stelle di 6 raggi del medesimo, due in capo e una in punta; al capo di oro caricato d'un'aquila di nero imbeccata e membrata.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook