Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Parigino, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Patrizi
Heráldica da família: Parigino
Coroa de nobreza Parigino
Provengono da Gambassi nel contado fiorentino e in Siena vennero ascritti al Monte del Popolo. Ebbero sepolcreto nella chiesa dei frati Minori all'Osservazione e giusero alle cariche pubbliche in epoca relativamente recente, trovandosi il primo risieduto nel Magisto Supremo, in persona di Simone, di Ventura, nell'anno 1566. Giovanni Battista fu alfiero della compagnia del cavaliere Francesco D'Afflitto in Napoli nel 1629 e partecipò alle campagne di Lombardia. Fra Niccolò del cavaliere Alibrando fu religioso agostiniano. Attilio militò in Fiandria, dove fu alfiere e capitano di fanteria. Fu governatore di Lunigiana e il principe don Lorenzo dei Medici lo condusse seco... Continua
in Allemagna; tornato in Toscana divenne castellano di Livorno e poi di Pisa. Giulio, di Alessandro di Aliprado, combatté anch'esso in Fiandra, divenendo al suo ritorno in Toscana capitano il Borgo S. Sepolcro e quindi di Montepulciano. Nella guerra dei Barbarini era capitano di fanteria, ottenendo poi il posto di castellano di Volterra. Francesco, di Aliprado, fu fatto cavaliere di Santo Stefano nel 1539; nella guerra di Milano di capitano di fanteria sotto il comando di Camillo del Monte e comandò una compagnia di fanteria nella guerra dei Barberini. Aliprando, del cavaliere Francesco fu fatto cavaliere di Santo Stefano nel 1668. La famiglia venne ascritta al patriziato senese per decreto del 26 marzo 1753. Altro ramo. Per Rescritto Sovrano del 28 ottobre 1668 il capitano Giuseppe dell'alfiere Marco fu ammesso nella Borsa degli Uffizi per la Arti Maggiore della città di Pescia. Il medesimo risiedé come priore nel 1677: e priori furono pure il figlio di lui, Giovacchino, nel 1688 e nel 1734, e il figlio di Giovacchino, Francesco Maria, nel 1739 e nel 1745. Quest'ultimo, con decreto 1 marzo 1773, fu iscritto nel Libro d'Oro dei nobili di Pescia insieme con i suoi discendenti maschi e femmine. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Italiana col titolo di nobile di Pescia (maschi e femmine) in persona dei discendenti da Francesco, di Luigi, di Francesco.

Compre um documento heráldico sobre família Parigino

Escudo da família: Parigino

Escudo da família Parigino

Brasão da família

Troncato, al primo di rosso, al secondo d'argento al leone rampante di rosso.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome