Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Penada, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni
Heráldica de la familia: Penada
Corona de la nobleza Penada Stabilitasi a Valenza Po da circa due secoli, ha belle tradizioni di onore e di civiltà. È a stampa la genealogia, compilata da D. Oliviero, I Menada. Si inizia con Bartolomeo, nato nel 1565 e morto a Casale Corte Cerro il 1° maggio 1627. La sua discendenza si trasferisce in seguito a Feriolo e poi, a metà del secolo XVIII, a Valenza, dove nasceva, Giacomo, che fu sindaco di quella città negli anni 1821 e 1823. Egli aveva sposato Angela Battezzati dalla quale ebbe, fra gli altri figli, Giovanni, autore della linea ancora oggi largamente rappresentata, e Salvatore. Questi, nato... Continuará

a Valenza nel 1789 e morto a Torino nel 1879, veniva in un primo tempo nobilitato con Lettere Patenti 13 febbraio 1827, poi creato barone con PP. 19 maggio 1832. Egli aveva sposato a Pavia, nel 1827, Maria Anna Salomoni, del Commendatore Mauriziano Francesco, e ne aveva avuto, unica figlia, Adelaide, moglie del conte Alfonso Eugenio Melano di Portula. Dalla linea superstite di Giovanni predetto, marito di donna Paola dei marchesi Corti, discendono gi attuali rappresentanti della famiglia, illustri per cariche pubbliche, per insigni beneficenze, fra cui Giuseppe, sindaco e poi podestà di Reggio Emilia.


Comprar un documento heráldico de Penada

Escudo de la familia: Penada

Blasòn de la familia

D'oro, a tre fasce di rosso, cariche di un leone di nero, attraversante; col capo d'azzurro, carico di un sole d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome