Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Pigazzini, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Heráldica de la familia: Pigazzini
Corona de la nobleza Pigazzini Antica famiglia dell'Umbria con residenza nella città di Gubbio e di Perugia. La suddetta famiglia è stato riconosciuto il titolo di conti di Coccorano. Per oltre cinque secoli i conti di Coccorano, signori anche dei feudi di Biscina, Giomisa, Petroja, Peglio, Colalto, Valcodale e Mondoglio. Furono tra i più potenti feudatari dell'agro eugubino, e sempre combatterono fieramente le fazioni imperiali e ghibellina fino ai primi anni del secolo XIII, allorquando per il completo trionfo degli avversari dovettero abbandonare la patria e rifugiarsi a Perugia, nella qual città assunsero più tardi il cognome di Bigazzi da un Bigazzino d'Ugoccione I che... Continuaráfu tra i più distinti cittadini del suo tempo. Per dare un' idea della potenza di questa famiglia rammenteremo Rinaldo il Vecchio, amico e guerriero di Edoardo il confessore re d'Inghilterra e di Goffredo re di Gerusalemme; Guelfo I condottiero delle milizie umbre in aiuto della contessa Matilde contro Enrico IV; Ugolino che guidò le schiere perugine contro la città di Gubbio nel 1217 dopo essersi sottomesso, insieme ad altri dalla sua famiglia, al comune di Perugia; e Filippo di Giacomo che fu condottiero di un esercito guelfo italiano in Germania e che insieme a Cante Gabrielli diresse la guerra di Assisi. Giovanni-Antonio, morto in principio del XVIII secolo, fu l'ultrimo di questa famiglia.
Comprar un documento heráldico de Pigazzini

Escudo de la familia: Pigazzini

Blasòn de la familia

D'azzurro alla bandiera posta in sbarra, astata e cimata di giglio d'oro, col drappo bianco carico di un cuore di rosso cimato da crocetta.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome