Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Pinca, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Araldica della famiglia: Pinca
Corona nobiliare Pinca La nobile Anna dei conti Sammarchi, di Mantova, ai quali il titolo comitale era stato concesso con decreto 4 marzo 1653 dal duca Carlo II Gonzaga, con suo testamento 25 giungo 1842 nominò eredi universali i figli suoi e del defunto suo consorte signor Giacomo, commissario distrettuale. Essendo essa morta il 25 gennaio 1846, ne accettarono l'eredità i figli Baldassarre, Pietro, Paolina e Luigia, fratelli e sorelle. Dal primogenito Baldassarre, nacque Giuseppe, che fu padre di un altro Giuseppe e di Bianca, che nel 1896 vivevano a Roma. Questi, ottenuta dal Ministero di Grazia e Giustizia l'autorizzazione ad aggiungere al... Continua
proprio cognome quello della nobile famiglia Sammarchi, estintasi con la nobile Anna, loro abava paterna, chiesero ed ottennero a titolo di grazia di far rivivere nella loro famiglia il titolo comitale dei Sammarchi. La concessione avvenne con Regio Decreto 3 febbraio 1900. Sono iscritti nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano del 1933, col titolo di Conte (maschio primogenito), in virtù del Regio Decreto di Concessione 3 febbraio 1900 e Regie Lettere Patenti 24 maggio 1900: Giuseppe, di GIuseppe, di Baldassarre. Sorella: Bianca, sposata col nobile Silvio Buglione dei Conti di Monale e Bastia.

Compra un documento araldico su Pinca

Stemma della famiglia: Pinca

Blasone della famiglia

Troncato: al primo d'azzurro al leone rivoltato; al secondo di nero a due leoni affrontati, il tutto al naturale.
Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol.2 .
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook