Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Piviere, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Cavalieri
Heraldik die Familie: Piviere
Krone des Adels Piviere Antica ed illustre famiglia modenese, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata, direttamente o tramite ipocoristici, in un soprannome originatosi sopra il termine "pivo" (= strumento a fiato)), derivato, a sua volta, dal termine alto tedesco "pfifa" (= fischio, zufolo, piffero), probabilmente, in virtù di una particolare abilità o del mestiere dei capostipite. In ogni modo, tal casato, verosimilmente, venne fregiato del cavalierato, in seguito alla partecipazione, connotata da coraggio ed onore, sotto i vessilli della Santa Lega, di un Pietro Piviere,... Fortsetzung folgt
ai celebri fatti d'armi della Guerra di Cipro. Ma, d'altronde, la famiglia, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Ilario, condottiero al servizio della Signoria di Venezia, nel 1439; Cav. Martino, dottore in "utroque jure", vivente in Modena, nel 1485; Camillo, ambasciatore estense, presso varie corti italiane ed europee, vivente in Ferrara, nel 1530; Giacomo, dottore in "utroque jure", vivente in Modena, nel 1534; D. Matteo, canonico, teologo e commissario apostolico, vivente in Modena, nel 1562; D. Luigi, canonico, teologo e commissario apostolico, vivente in Modena, nel 1563; Filippo, dottore in Sacra Teologia, autore di numerosi saggi, vivente in Modena, nel 1568; Giuseppe Maria, Notaio Ducale, vivente nel 1598; Cav. Giancarlo, dottore in "utroque jure", vivente in Modena, nel 1621; Cav. Giuseppe, notaio e saggista, vivente in Ferrara, nel 1645; Saverio, guardia d'onore di S.A.R. la Duchessa di Massa, vivente nel 1656; Gio. Ludovico, insigne medico, vivente in Bologna, nel 1698; Alberto, Segretario del Duca di Modena, vivente nel 1710; Michelangelo, assai erudita letterato, esperto di antichità latine e greche, vivente nel 1721; Alfonso, segretario, cancelliere ed ambasciatore ducale, vivente in Modena, nel 1723; P. Bartolomeo, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, vivente nel 1792; Silvestro, chiaro giureconsulto, vivente in Bologna, nel 1792; Marcello, architetto, vivente in Modena, nel 1811; Francesco e Carlo, coraggiosi patrioti, capitolati con onore nei moti modenesi, del 1830. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Piviere

Familien-Wappen: Piviere

Blasonierung die Familie

D'azzurro, alla banda d'oro; col capo dell'impero.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome