Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Poleto, provenienza: Italia

Titolo: Signori
Araldica della famiglia: Poleto
Corona nobiliare Poleto Spoleto è senza dubbio la città umbra più ricca di storia, sopratutto per quanto si riferisce al turbinoso periodo medievale. Non si hanno notizie precise sull'epoca di fondazione; si sa solo che i Pelasgi la fortificarono con una solida cinta di mura, di cui tutt'oggi si ammirano, dopo ben oltre tre millenni, i resti grandiosi. Conquistata dagli Etruschi ed in seguito dai Romani, venne prima ridotta a colonia, poscia elevata a municipio, e nel 326 dopo Cristo dichiarata metropoli. Per la sua importante posizione strategica dovette dolorosamente subire continui e cruenti attacchi da quanti mirarono a conquistare Roma, donde l'alterna... Continua
vicenda di distruzione e di riedificazione delle sue mura vetuste. Coll'occupazione longobarda avvenuta nel 569 s'inizia il periodo del suo maggiore splendore in quanto che divenne la capitale del più potente ducato che ricordi la storia dell'età di mezzo. Coll'avvento dei comuni, essa fu tra le prime a costituirsi in libertà e con tale regime si resse per più secoli, pur essendo stata nel 1231 assoggettata alla chiesa da parte di Gregorio IX. Magnifici sono i monumenti di tutte le epoche che l'adornano. Oltre ai ruderi delle mura pelasgiche, dell'anfiteatro e teatro romano e dell'arco di Druso, conta la gigantesca fortezza costruita dal cardinal Egidio Albornoz sul finire del sec. XIV e numerose chiese dalle belle linee architettoniche, come quella di San Salvatore del IV sec; e la cattedrale con affreschi pregevolissimi di Filippi Lippi e del Pinturicchio. Degni di nota sono anche parecchi palazzi appartenenti alle più cospicue famiglie patrizie. Fin dai primordi dell'epoca comunale, il Magistrato Spoletino si rese padrone o per compra o per debellazione di vari castelli e rocche circostanti, sui quali fino all'abolizione della feudalità ha esercitato il mero e mesto imperio, donde la sua iscrizione nell'Elenco Ufficiale Italiano con i titoli di signore di Giano, di Montesanto, dei castelli di S. Giovanni e di Montecchio e dei territori di Rogoreto e Petano.

Compra un documento araldico su Poleto

Stemma della famiglia: Poleto

Blasone della famiglia

Troncato: nel primo di oro all'aquila di nero, coronata del campo; nel secondo d'argento al leone di azzurro.
Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. primo, pag. 400, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome