Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Polica, provenienza: Italia

Titolo: Baroni
Araldica della famiglia: Polica
Corona nobiliare Polica
Questa nobilissima famiglia che trahe la sua origine sin dal tempo dell'Imperador Carlo Magno dall'antichi Baroni de Pulci della Germania così denominata dal dominio di detti Castelli nacque in Svevia Provincia della detta Regione Germana, à quella aggiuinse splendore Lodulfo Pulci seù P., che fù gran Canceliero dell'Imperio sotto l'Imperadore Federico Primo detto Barbarossa, indi Lanfranco Pulci, suo Nepote Cavalier Svevo, passò in Italia coll'Imperador Federico Secondo nell'anno 1232 con carrica di Gran Tesoriero del Regno di Napoli, e di Sicilia (òver come dicono) dell'una, e l'altra Sicilia. L'accenna tal passaggio l'Imperador Federico predetto in una sua patente di Vicario... Continua

Generale in persona del detto Lanfranco inviato contro i mori Schiavi rubelli della Città di Siracusa. Questi ritrovandosi coll'Imperador in essi Città della Perugia s'invaghì d'una Nobile, e bella Dama chiamata Elisetta degl'Alsani Perugina, e l'hebbe per moglie, con la quale procreò Alberto, Fagiano, Lodolfo, e Rinaldo, i quali nell'eta maggiore impiegatosi tutti nel mestier dell'armi riuscirono valorosi, e Savij Cavalieri, e furno chiamati nell'Italiano Idioma li Pulci, over delli Pulci,ò Polici, e in Francese Polisi, ò Policen secondo le pronuncie diverse delle lingue, conferma ciò Giovanni Ritonio in sua Tessera Omnium familiarum nobilium Italiae. Rinaldo P., che fù Generale delle maritime Orientali passò in Sicilia, e hebbe li castelli di litargio: e Balbini in Siracusa dove si casò con Lucia Spinelli. Nobilissima famiglia Consulare Romana, e ivi fundò la sua casa conferma ciò frà Simone de Leontino Vescovo di Siracusa nella sua historia di Sicilia; nel trattato delle cose fatte dal predetto Imperador Federico,e della nobile, e antica famiglia de Pulci della Città di Siracusa. Alberto P. dopo la morte del padre hebbe il medesimo carrico di Gran Tesoriero, e poi sequeno la fattione del Rè Carlo d'Angiò hebbe la Castellania, et governo della Città di Taranto, et questo fundò la sua casa in Napoli. Lodolfo, e Fagiano P. sequendono la fattione Gibellina essendono dal Rè Carlo primo stati dal Regno discacciati furno dalli Rè Aragonesi con doni, et honori ricevuti. Sequita il suo discorso Giovanni Ritonio nel luoco sopra citato. Et non solo il detto Alberto fù caro al Re Carlo primo,lo, e Lottiero Police havendono improntate alcune quantità al detto Re quello nella restitutione del mutuo dichiarò che la loro famiglia godeva nobiltà in Napoli, et in Puzzuoli come dal detto registro signato 1269.


Compra un documento araldico su Polica

Stemma della famiglia: Polica

Blasone della famiglia

Partito di rosso e di verde; nel 1° a una torre al naturale, al 2° all'aquila di nero.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome