Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Porazza, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Signori
Heraldik die Familie: Porazza
Krone des Adels Porazza Antica ed illustre famiglia piemontese, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Signori di Perlo, sin dai tempi più remoti, i Porazza si distinsero sempre per dovizia ed amor di patria. Tra i membri che maggiormente illustrarono il casato, ricordiamo: Filippino, ingegnere camerale in Milano, nel 1494; Antonio, torinese, dottore in l'una e l'altra legge, vivente nel 1563; Emilio, dottore in Sacra Teologia, vivente nel 1634; Romualdo, regio notaio torinese, vivente nel 1698; sig. Conte Porazza, proprietario di un'omonima vigna in Torino, vivente nel 1741; D. Carolus, del fu Pietro Paolo, parroco in S. Teodoro dei Canonici Lateranensi... Fortsetzung folgt

e professore di disegno in Liguria, vivente nel 1768; Luigi, I. R. aggiunto commissario distrettuale di Gallarate, membro politico, vivente nel 1854. La presenza del motto, nella bibliografia documentata della famiglia, ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Motto della famiglia: Fortitudine et labore. La famiglia alzò per arme: d'oro al capriolo di nero, accompagnato in capo da due stelle, ed in punta da una torre; il tutto di rosso. Cimiero: Un toro d'oro nascente. Il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane".


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Porazza

Familien-Wappen: Porazza

Blasonierung die Familie

D'oro al capriolo di nero, accompagnato in capo da due stelle, ed in punta da una torre; il tutto di rosso. Cimiero: Un toro d'oro nascente.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome