Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Portei, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Cavalieri
Heraldik die Familie: Portei
Krone des Adels Portei Antica famiglia lombarda, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata in un soprannome, basato, a sua volta, su una qualche contrada medioevale lombarda, denominata "Portello"; probabilmente, ad essa apparteneva un, oggi ignoto, capostipite. In ogni modo, tal casato, verosimilmente, venne fregiato del cavalierato, in seguito ai fedeli servigi, prestati ai Visconti, di un Raimondo Portei, milite sotto i vessilli del signore di Pesaro, Carlo Malatesta, al quale Filippo Maria Visconti, nel 1426, affidò il comando, per contrastare Venezia. Ma, d'altronde, la... Fortsetzung folgt
famiglia, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Emilio, notaio, vivente in Monza, nel 1439; Adalberto, cancelliere di Casa Sforza, vivente in Milano, nel 1453; Francesco, consigliere del Veneto Senato, vivente in Monza, nel 1646; Cav. Federico, dottore in "utroque jure", vivente in Monza, nel 1489; Michelangelo, ingegnere camerale in Milano, nel 1494; Ernesto, maestro di campo, arruolato nell'esercito di Carlo III di Savoia; Cav. Lamberto, dottore in "utroque jure", vivente in Milano, nel 1564; P. Maffei, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, vivente in Colzano, nel 1532; Cav. Tancredi, architetto ed urbanista, vivente in Monza, nel 1578; Tristano, protomedico, vivente in Moncucco, nel 1612; Girolamo, dottore in Sacra Teologia, lettor di filosofia, presso varie università, vivente in Mantova, nel 1676; P. Raimondo, della compagnia di Gesù, vivente in Brescia nel 1688; Giancarlo, fisico e naturalista, vivente nel bresciano, nel 1702; Roberto, canonico in Roma, nel 1706; Saverio, notaio e saggista, vivente in Milano, nel 1745; Giacomo, medico-chirurgo, vivente in Milano, nel 1841; Paolo Maria, bresciano, benemerito della libertà italiana, capitolato nella guerra di Crimea, ove si distinse per onore e capacità militari; Alfredo, benemerito della patria, scomparso valorosamente nel combattimento di Rezzato e Treponti; Luciano, Segretario comunale in Milano, eletto nel XIX secolo. Altro ramo. Nobile famiglia veneta, con residenza in Verona, detta Portella o Portello, la cui nobiltà è confermata dalla presenza nel Consiglio nobile di Verona, rispettivamente, nel 1427 e nel 1520, di un Mario e di un Dionisio Portei. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Portei

Familien-Wappen: Portei

Blasonierung die Familie

Di rosso, ad una torre d'argento, aperta e finestrata di nero.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome