Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Prandi, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Signori - Conti
Heráldica da família: Prandi
Coroa de nobreza Prandi
Antica ed assai nobile famiglia piemontese, originaria di Rocca de' Baldi, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La famiglia, come risulta descritto da Antonio Manno nel suo "Blasonario Subalpino", fu nobilitata in data 8 ottobre 1548. La genealogia documentata della casata risulta in tal modo: Gian Antonio, podestà di Cigliano e Villareggia (1554, 10 febbraio; Protocollo 186, 10); Giacomo, da Rocca de' Baldi, avvocato fiscale e prefetto di qua dal Po (1560, 2 settembre; Protocollo 223 b, 255); Amedeo, dottore collegiato leggi a Mondovì (1596, 19 giugno); collegiato (1599); Paolo Amedeo, medico,... Continua
che sposò Margherita di Ceva, da cui: Lodovico, Cavaliere di Giustizia SS. Maurizio e Lazzaro (1644, 16 gennaio); Isabella, che sposò Niccolò Vegnaben; Giacinto Amedeo; Lodovico Secondo; medico (1771). Luigi Maria (+ 23 giugno 1805), sostituto avvocato fiscale militare (1776, 8 marzo), avvocato fiscale militare (1786, 22 dicembre), senatore (1799, 26 novembre). Altro ramo. Nobile famiglia di Bra, la cui blasonatura risulta descritta nella pregevole opera "Il Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti", del genealogista Giovan Battista di Crollalanza, pubblicata a Pisa nel 1886 in tre volumi, di oltre 1400 pagine. Altra famiglia. Nobile casato di Alba, fregiato del titolo di Conti di Benevello e di Signori di Borgomale, distintosi con un Andrea, capitano comandante di S. Damiano, che morì difendendolo. Altra famiglia. Antica ed assai nobile famiglia, conosciuta come Prandi o Prandi de Ulmhort, originaria di Padaro, frazione di Arco, ove i libri parrocchiali del Cinquecento nominano i fratelli Antonio e Francesco Prandi da Padaro. Bernardino, di Antonio, nato nel 1573, nel 1620 si trasferì a Trieste e divenne direttore delle miniere di mercurio di Idria, per conto degli Asburgo, che lo ricompensarono con il titolo di nobile del Sacro Romano Impero, nel 1626. Questa nobiltà fu confermata ed estesa al rango della nobiltà austriaca, con diploma dell'imperatore Ferdinando I, in data 21 novembre 1839, con l'aggiunta del predicato di Hulmhort. Nel 1842 la famiglia fu ascritta alla matricola Tirolese e, con Breve del 20 aprile 1847, di S.S. Pio IX, Sommo Pontefice, ebbe il titolo di conte della S. Sede (mpr.). Non molte famiglie, anche fra le più antiche, possono vantare una nobiltà di origine così pregevole, della quale i discendenti, a buon diritto, potranno vantarsi.

Compre um documento heráldico sobre família Prandi

Escudo da família: Prandi

Escudo da família Prandi (Alba) (conti di Benevello; consignori di Borgomale, S. Martino )

1 Brasão da família Prandi (Alba) (conti di Benevello; consignori di Borgomale, S. Martino )

D'azzurro, a tre gambe di carnagione, 2 e 1 in palo, col capo dell'impero.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 374, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Escudo da família Prandi (Piemonte - Consignori di Borgomale)

2 Brasão da família Prandi (Piemonte - Consignori di Borgomale)

Bandato d'oro e d'azzurro; col capo del secondo, caricato di tre stelle d'argento. Cimiero: un leone d'oro, linguato di rosso, nascente. Motto: Nisi Dominus Aedificaverit.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 374, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Escudo da família Prandi (Ravenna)

3 Brasão da família Prandi (Ravenna)

D'azzurro, al pero d'oro, fogliato di verde, nodrito in un terreno dello stesso, e al bracco sedente d'argento, attraversante la base del tronco, collarinato e legato di rosso, il collare affibbiato e anellato d'oro.

Escudo da família Prandi (Ravenna)

4 Brasão da família Prandi (Ravenna)

D'azzurro, al cane sedente di profilo d'argento, collarinato e affibbiato di rosso, legato d'argento a un albero di verde, terrazzato dello stesso.

Citato in "Enciclopedia araldico-cavalleresca, " Pisa, 1876-1877.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome