Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Pratto, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili - Cavalieri
Araldica della famiglia: Pratto
Corona nobiliare Pratto
Antica ed illustre famiglia la quale ha comune l'origine con un'altra famiglia omonima. Non avendo potuto produrre il diploma di concessione del titolo comitale, né le prove del possesso del titolo stesso, non poté conseguire il riconoscimento. Luigi e Gaspare, Vincenzo Michele e Angelo Benedetto, di Silvio, ebbero la conferma della nobiltà con S. R. A. 12 ottobre 1818; Giulio Cesare Morando, di Francesco, ebbe la confema con S. R. A. 28 ottobre 1823. La famiglia è iscritta nel Libro d'Oro della Nob. Ital. e nell'Elenco Uff. Nob. Ita. col titolo di nobile (mf.), in persona di Saverio (n. 11... Continua
dicembre 1836), di Luigi, di Giuseppe, di Carolina Flisi. Fratelli: Giuliano (n. 15 luglio 1840); 2) Abele. Altro ramo. Antica famiglia di Verona, che si sarebbe anticamente chiamata Cassini. Si trova un Simone Pratto, qm Bartolomei, iscritto nell'estimo del Comune nel 1409, ma un Iohannes Pratto figura fra i nobili consiglieri dal 1406, però la famiglia non risulta iscritta regolarmente ed ininterrottamente al Consiglio Maggiore della Città che dal 1529. Alcuni membri di questa casata si distinsero nelle armi. Vestì pure l'abito di Malta e fu decorata nel 1670 del titolo comitale dal duca di Mantova Ferdinando I. Ebbe conferma di nobiltà con S. R. 22 settembre 1820. La famiglia è iscritta nel Libro d'Oro della Nob. Ital. e nell'Elenco Uff. Nob. Ital. coi titoli di conte (m.), e nobile (mf. ), in persona di Arturo, di Abele, di Gian Luigi. Altro ramo. Famiglia di Mombaruzzo. Si crede che essa discenda da un Antonio giureconsulto, che viveva nel 1222. Questa famiglia possedette i feudi di Odalengo Piccolo nel 1314, di Castelletto Molina e di Montelupo nel 1538. Un Leo, era giudice del marchese del Monferrato nel 1331 e figura tra i firmatari della Lega tra il re Roberto, il Marchese, il Comune d'Asti ed il marchese Federico di Saluzzo contro Filippo d'Acaia. Antonio era proconsole di Casale nel 1534. Stefano Alessandro fu celebre giureconsulto e professore dell'Università di Torino durante l'epoca napoleonica. Ad Eugenio fu riconosciuto, con D.M. 30 giugno 1909, il titolo di nobile (maschi e femmine). Altro ramo. Antica famiglia originaria di Prato in Val di Bisagno. Opicino anziano nel 1268, Prospero capitano di galea per re Ralìa nel 1432; Andreolo signore di una parte di Portofino nel 1430; Giovanni ufficiale di Moneta nel 1773, uno dei capitani della libertà ed ambasciatore al Duca di Milano nel 1478. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Pratto

Stemma della famiglia: Pratto

Blasone della famiglia

D'azzurro a cinque gigli d'oro disposti 3 e 2.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome