Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Prestieri, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Cavalieri
Araldica della famiglia: Prestieri
Corona nobiliare Prestieri
Antico casato siciliano, di chiara ed avita nobiltà, con residenza in Sutera, Salemi e Palermo, propagatosi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Tal famiglia, inoltre, in ogni epoca, sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Enrico, il quale fu giurato di Salemi, nel biennio 1402-403; Antonio, il quale fu, anch'egli, giurato di Salemi, negli anni 1413, 1420 e nel biennio 1432-33; Pietro, il quale possedette la gabella dei molini di Castrogiovanni, che, poi, diede in dote alla propria figlia Tuzia moglie a... Continua
Giovanni de Raya, la quale ne ottenne investitura in data 14 novembre 1467; Giovan Pietro, il quale fu giurato in Salemi nel 1508; Prospero, che, nel 1582, venne ricevuto nell'Ordine di Malta, divenendo cavaliere gerosolimitano; Antonio, il quale fu consigliere della nobile compagnia della Pace, in Palermo, nel 1585; Luigi, il quale acquistò, nel 1688, la baronia di Fontana degli Angeli; Saverio, chiaro giureconsulto, vivente in Palermo, nel 1698; Bartolomeo, giurato in Salemi, vivente nel 1702; Corrado, giurato in Salemi, vivente nel 1707; P. Filippo, dell'Ordine dei Predicatori, vivente in Sutera, nel 1732; Pietro, ingegnere ed esperto in scienze naturali, vivente in Sutera, nel 1734; Francesco, fratello laico della Congregazione dei Chierici Regolari, vivente in Palermo, nel 1772; Leone, notaio palermitano, vivente nel 1799; Pietro, notaio palermitano, vivente nel 1834; Stefano, alfiere dell' "11° Battaglione Cacciatori", il quale partecipò alla campagna del 1860, per la difesa del Regno delle Due Sicilie, presente alla battaglia del Volturno; Francesco, insigne ingegnere, vivente in Palermo, nel 1860. La famiglia levò per arme. D'oro, a due bande di verde. I cognomi di cotal risonanza, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Prestieri

Stemma della famiglia: Prestieri

Blasone della famiglia

D'oro, a due bande di verde.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome