Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Previtali, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Patrizi - Baroni
Heraldik die Familie: Previtali
Krone des Adels Previtali
Antichissimo casato, il quale, al dir di illustri genealogisti, discende dalla nobile famiglia Vitali. Un membro di quest'ultima, infatti, entrando nel sacerdozio, sarebbe stato chiamato "pré Vitali", e con tale cognome, in seguito, si denominarono i suoi congiunti. In ogni modo, da alcuni testi araldici, emerge che i Previtali erano ascritta al Patriziato di Messina ed investiti delle baronie feudali di Foresto e delle Gabelle; inoltre, fino al 1473 ,appartennero al Senato di detta città. In seguito le memorie dei Previtali si perdono a Messina ma ricompaiono, a distanza di anni, in Bergamo, attraverso la gloria del celebre pittore Andrea... Fortsetzung folgt
(Berbenno, c. 1480 - Bergamo, 1528). Questi preferì seguire la maniera di Raffaello e del Vinci che quella del Bellini, dal quale apprese la divina arte di dipingere le madonne. L'Accademia di Belle arti di Venezia conserva di questo artista la "Fuga in Egitto", già esistente nella Scuola dei Varotteri in campo S. Margherita. Venezia attrasse anche Vincenzo Previtali che fu il terzo marito di Elisabetta, sorella del Rev.mo Giacomo Panighetti, pievano di S. Maria Zobenigo, assai benemerito per i restauri eseguiti a sue spese ed i regali dei ricchi paramenti a quella chiesa. Elisabetta morendo, il 4 aprile 1696, stabiliva un lascito per la fabbrica della chiesa di S. Maria Zobenigo e lasciava una Turchese d'oro a quella Madonna del Rosario; beneficava inoltre Angela Galdente, consorte del q. suo figlio Marco Vignon, e i figliastri Giacomo e Pietro Previtali. Era Giacomo originario da Berbenno, paese situato sulla sinistra del fiume Imagna e dieci miglia da Bergamo, e in quel luogo aveva alcune possessioni che lasciò a Carlo Carminati raccomandando che alla sua morte gli siano celebrate cinquanta messe nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni in Bragola a Venezia. Nei suoi scritti egli accenna di avere dei parenti, ma non nomina il soldato Francesco Previtali, che nel 1715, unitamente al suo capitano Cerri, si azzuffò a sangue con altri militi nella terra di S. Gervasio a Bergamo. Il Giacomo sopravvisse a questo avvenimento e potè quindi assistere alle vicende di Bortolo Previtali, ricco negoziante di erbaggi al ponte Storto in fazza ai SS. Giovanni e Paolo. I cognomi di cotal respiro geografico, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Previtali

Familien-Wappen: Previtali

Familien-Wappen Previtali

1 Blasonierung die Familie Previtali

Troncato: nel primo d'oro all'aquila di nero; nel secondo d'argento a un tralcio di vite fruttato di tre grappoli di rosso, fogliati di verde e posti in fascia.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook