Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Preziosio, país de origen: Italia

Nobleza: Cavalieri
Heráldica de la familia: Preziosio
Corona de la nobleza Preziosio
Antica famiglia campana, di chiara ed avita virtù, detta Prezioso o Preziusi, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizazione, al dir di illustri genealogisti, andrebbe ricercata nel nome medievale "Prezioso", attribuito, solitamente, in senso gratulatorio a un figlio tanto atteso e desiderato, appartenuto, probabilmente, ad un, oggi ignoto, capostipite. In ogni modo, tal casato, venne, verosimilmente, fregiato del cavalierato, in seguito alla partecipazione, sotto i vessilli aragonesi, connotata da coraggio e virtù, di un Filippo Preziosio alla guerra d'Otranto, del 1481, contro gli ottomani. Ma, d'altronde, la famiglia, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli... Continuará
elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, ricordiamo: Costanzo, consigliere presso la corte Imperiale di Federico Barbarossa; Ugo, consigliere di re Alfonso d'Aragona; Piero, tra gli illustri uomini che furono mandati per rappresentare re Alfonso, all'incoronazione dell'imperatore Federico di Germania; Andrea, notaio in Avellino, vivente nel 1414; Rodolfo, giustiziere in Capua, vivente nel 1453; Luigi, dottore in "utroque jure", vivente in Avellino, nel 1498; Fulgenzio, distintosi nella difesa di Malta contro i Turchi, nel 1565; dott. Melchiorre, Regio Notaio, vivente in Napoli, nel 1598; Paolo, giurato in Palermo, vivente nel 1502; cav. Alessandro, protomedico alla corte di Napoli, vivente nel 1598; D. Bartolo, di Avellino, canonico, teologo e commissario apostolico, vivente nel 1611; Ernesto, giudice in Napoli, vivente nel 1630; P. Giovanni, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, vivente nel 1650; Salvatore, notaio, vivente in Avellino, nel 1734; cav. Pietro, gentiluomo di Camera di re Carlo III di Borbone; Giuseppe, economista e saggista, vivente in Napoli, nel 1822; Antonio, consigliere alla Regia Università degli Studi di Napoli, vivente nel 1832; Damiano, alfiere del "1° Reggimento Cacciatori a Cavallo" che fu presente in tutta la campagna dalla Sicilia a Gaeta. La presenza del motto, inoltre, nella bibliografia documentata della famiglia, ci conferma l'avita nobiltà raggiunta dalla stessa. Motto della famiglia: Preziosum quod utile.I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Comprar un documento heráldico de Preziosio

Escudo de la familia: Preziosio

Blasòn de la familia

Di rosso al leone d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome