Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Puberti, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili
Heraldik die Familie: Puberti
Krone des Adels Puberti
Fin dal XI secolo era questa famiglia potentissima in Firenze. Alcuni membri di essa presero parte alle crociate, e Bernardo di messer Bruno di Corlizzo, monaco vallombrosano, fu eletto Cardinale nel 1097, Vescovo di Parma nel 1106 e dopo la sua morte fu venerato siccome santo sugli altari. Nel XII secolo dettero varj consoli alla Repubblica, fra' quali Uberto nel 1180 e 1194, Gianni nel 1184, Tignosino nel 1189, Schiatta nel 1197, Ranieri nel 1204 e Guido nel 1204. Il suddetto Schiatta nel 1215 fu uno dei promotori delle guerre civili avendo concorso all'uccisione di Buondelmonte dei Buondelmonti, colla famiglia... Fortsetzung folgt

de' quali covava odio da molti anni per gelosia di potere. Nel progresso dei tumulti civili gli Uberti si attaccarono al partito imperiale, ed alcuni di essi avendo tentato nel 1258 di dare la città in mano di Manfredi di Svevia, il popolo infuriato corse armata mano contro le loro case, e nella mischia rimase ucciso Schiattuzzo Uberti, Neri-Caino fu decapitato, e tutti i loro consorti dannati al bando. Manente, detto Farinata, guidò le schiere dei Ghibellini alla battaglia di Montaperti e trionfò de' Guelfi fiorentini. Dopo la battaglia di Tagliacozzo e la morte di Corradino, peggiorarono le condizioni dei Ghibellini, e tutti gli Uberti furono espulsi da Firenze. Proscritti dalla patria, furono assai bene accolti dovunque offerirono il loro valore. Talosatto, figlio di Farinata, diventò signore del giudicato di Arborea in Sardegna nel 1299; Lapop, suo fratello, servì i Pisani e fu uno degli ambasciatori mandati a Bonifazio VIII in occasione della sua coronazione, e nel 1311 dall'Imperat. Arrigo VII fu eletto suo vicario imperiale nella città di Mantova. Suo figlio Fazio fu celebre poeta ed autore del famoso poema il Dittamondo. L'esclusione degli Uberti dalle magistrature di Firenze essendo stata confermata nel 1282, 1292 e 1311, fece sì che essi cercarono nuova patria, e da quell'epoca si stabilirono in diverse città d'Italia. Altro ramo. Originaria di Firenze, fu trapiantata in Mantova in principio del XIV secolo, e vi si distinse per modo che dette due Vescovi alla sede mantovana, ed Ottavio conseguì nel 1650 il titolo di conte. Un ramo si stabilì in Venezia.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Puberti

Familien-Wappen: Puberti

Blasonierung die Familie

Trinciato; d'argento, ad una rosa di rosso, e di rosso ad una crocetta d'argento; con la banda d'oro attraversante sulla partizione.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome