Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome RAMPINO, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Cavalieri - Feudatari
Heráldica da família: RAMPINO
Coroa de nobreza RAMPINO Antica ed assai nobile famiglia di Isernia, di chiara ed avita virtù, detta Rampino o Rampini, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir del Ciarlanti (Memorie Istoriche del Sannio - Isernia 1644), andrebbe ricercata nel nome del capostipite. il detto storico, infatti, riferendosi al dominio di Federico II e della situazione del Sannio, riporta:" Erano stati occupati in tante rivolte diversi beni della Real Corte, e volendo l'Imperador ridursi sotto il suo imperial demanio, elesse perciò il giustiziere Teodino di Peschio Lanciano e gli assignò due giudici ambedue di Isernia, l'uno chiamato... Continua

Carado, e l'altro Rampino, da cui è discesa la nobile famiglia de R. Eseguirono costoro il loro ufficio, e specialmente in essa città la qual era sotto l'Imperadore, e non ad altri soggetta, e ancorché fosse, come è anche al presente, la più grande del contado, come si vede per una scrittura fatta nel mese di Decembre 1221, che si conserva nell'Archivio di Canonici di quella". Nella medesima opera, lo storico continua dicendo: "Ma più interessante può ritenersi la citazione successiva, sempre del Ciarlanti, a proposito di Benedetto d'Isernia: "Fu questo Benedetto Dottore molto famoso, e di tanta dottrina, e valore, che l'Imperadore l'adoprò in non pochi importanti negotij, e lo sublimò all'ufficio di Gan Cancelliero del Regno, per lo quale li assignò il feudo comunemente detto della Cancelleria, posto nelle pertinenze di Castello a mare, di Stabia, di Lettete, di Gragnano, di Nocera, d'Angri, e di Scafati, con le cui entrate hauesse egli a mantenersi, e tutti gli altri minori Ufficiali della Cancelleria; come si vede in una scrittura del Monastero di S. Giacomo de Capri de Certosini, c'hora detto feudo possiede. E perciò fa di lui honorata mentione il Capaccio nell'Histor. Napolit. e nella patria sono più sue memorie, a scritture. Hebbe per moglie Maria figlia di Rampino Giudice Imperiale nominato sopra, e per essere stato imposto ai suoi descendenti anch'il nome di Rampino, si convertì poi questo in cognome di famiglia, la qual visse in Isernia con molta nobilità uffici lungamente, come appresso si vedrà". Altro ramo. Antica ed illustre famiglia, detta Rampino o Ramponi, la quale, nei documenti più antichi è sempre citata come de S.Alosio e solo in un secondo tempo, è usato il "de Rampinis de S. Alosio". Secondo alcuni autori, la casata discende da un Guido Rampino di Milano, che compare, tuttavia, in età successiva come teste, presente alla stesura di decreti relativi a creditori e debitori promulgati nel 1262 dal comune milanese 4. Altra versione, invece, vuole i R. presenti dal XII-XIV secolo tanto in Tortona, quanto in Voghera ed Alessandria, siano essi stessi i progenitori delle diramazioni milanesi. La famiglia R. fu una delle prime di Tortona (metà del XIII secolo) a fregiare il proprio casato di uno stemma gentilizio, diviso in due campi, entrambi d'argento, secondo una prima versione, oppure in campo azzurro, secondo altre interpretazioni, con un'aquila scaccata d'argento e di rosso in quello superiore e da quattro gigli d'oro in quello inferiore 8. Essi risultavano inclusi nell'elenco delle famiglie maggiorenti di Tortona nell'anno 1293 e pare che avessero dimora, oltre che a Tortona, anche nel castello di loro proprietà, presso Sant'Alosio. A tal famiglia, la quale, nei secoli, di suddividerà in numerosi rami, appartennero assai elevate personalità. Tra i molti, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Marziano I, che Aristide Arzano in Julia Derthona del 1904 definì il "Marziano da Tortona, letterato e miniatore del Rinascimento"; Franceschino, persona molto devota ai signori di Milano, nato probabilmente intorno al 1350, il quale ottenne nel 1380 da Gian


Compre um documento heráldico sobre família RAMPINO

Escudo da família: RAMPINO

Brasão da família

D'azzurro all'aquila scaccata d'argento e di rosso accompagnata in punta da quattro gigli d'oro ordinati in fascia.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome