Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Raffaello, país de origen: Italia

Nobleza: Marchesi - Nobili
Heráldica de la familia: Raffaello
Corona de la nobleza Raffaello Antichissima e nobilissima famiglia di Cingoli, oriunda e dello stesso ceppo di quella di Gubbio. Le sue prime notizie si hanno nel sec. XI, e nell'Archivio della Cattedrale di Gubbio si conserva un documento del 1228 sottoscritto di pugno dal vescovo Sant'Ubaldo, che parla di tal Caffarello, che è il capostipite riconosciuto della famiglia Raffaelli. Egli fu padre di Bosone, Raffaello ed Onesto. Da Raffaello venne il cognome a tutta la discendenza di "Raffaelli". Egli fu padre di Alberigo, podestà di Forlì nel 1220 e famoso ghibellino. Guido, di Alberico, fu capitano del popolo in Gubbio nel 1263. Bosone Novello,... Continuará
di Bosone I, nacque in Gubbio circa il 1280. Fiero ghibellino, nel 1314 fu esiliato ed andò in Arezzo, dove conobbe Dante il Divino Poeta, che poi ospitò nel 1318 nel suo feudo e castello di "Colmollaro". Nel 1316 fu podestà di Arezzo; nel 1317 di Viterbo; nel 1319 di Lucca; nel 1324 di Todi; e poi nelo stesso 1324 di Pisa: mentre qui era l'imperatore Ludovico il Bavaro lo elesse suo vicario nella stessa città. Tale carica egli la tenne fino al 29 aprile 1329, allorchè la città cadde nelle mani di castruccio Catracani. Nel tempo della sua Vicaria ebbe dall'imperatore Federico il privilegio di ampliare l'antico stemma dela scacchiera dell'aquila imperiale. Il 15 settembre 1337 fu chiamato da Benedetto XII a Roma ed eletto senatore romano, ottenendo così la nobiltà di Roma per sè e discendenti. Il Petrarca gli dedicò la famosa canzone "Spirto gentil". Questo Bosone Novello fu anche buon letterato, scrisse: "L'Avventuroso Ciciliano", un "Capitolo in terza rima sulla Divina Commedia", varie poesie ed un "Commento in terza rima sulla Divina Commedia", che fu riprodotto da vandalino da Spira nella sua celebre edizione della Divina Cimmedia, stampata a Venezia nel sec. XV. Morì poco prima del 1350. Frate Alberto, di Bosone I, fu vescovo di Osimo e Cingoli nel 1342. Bosone III, di Bosone Novello, fu soprannominato l'Ungaro. Fu anche egli fiero ghibellino e si crede che per un certo tempo avesse avuto a maestro il Divino Poeta. Dal 1376 al 1381 fu capo della bailia per riordinare in Gubbio i pubblici poteri, d allora salvò la città dalle terribili compagnie di Giovanni Acuto e del conte lando; nel 1395 fu eletto podestà di Pisa. Termiate le lotte tra guelfimo dei Raffaelli di Gubbio con la morte del conte Girolamo, che istituì suo erede il nipote ex sorsore Raffaello, conte di carbonara.

Comprar un documento heráldico de Raffaello

Escudo de la familia: Raffaello

Escudo de la familia Raffaello

Blasòn de la familia

Di rosso all'aquila bicipite, d'oro, coronata sulle due teste dello stesso, carica sul petto di uno scudetto di azzurro alla fascia d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome