Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Rale, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Rale
Corona nobiliare Rale
Famiglia assai antica ed illustre originaria del territorio di Tortona, i nomi dei suoi componenti sono ricordati in testi, atti notarili e contratti di vendita di terre e case fin dal X secolo, successivamente i suoi membri si propagarono in diverse regioni d'Italia e vi furono accolti nelle importanti cariche della città dove ebbero dimora. Nel "Catalogo delle famiglie che ressero tra i secoli XI e XIII il consolato, la Credenza e le cariche supreme della repubblica tortonese" pubblicato nel volume "Monumenti dell'Archivio Capitolare della cattedrale di Tortona", il Bottazzi attribuisce alla famiglia Rale, un tempo detta de... Continua
Salis, la preminenza che le era dovuta, oltre a vaste proprietà nel Tortonese e particolarmente nella terra di Sale, del cui borgo assunsero il nome, dapprima come elemento di identificazione indi, e definitivamente, come patronimico. Tra i documenti del X secolo leggiamo in un atto di vendita: "Franco de fu Pietro di Godio e la moglie Ildesinda del fu Alberto di S. il 21 maggio 993 vendono a Guiberto, del fu Gosverto, quanto detta Ildesinda possedeva in Sale; il 22 agosto 1150 Guglielmo de Sala e Luciana sua moglie donano a prete Bartolomeo pro salvezza delle anime loro, terreni in territorio di Sale; proprietà di Giovanni in Godio confinano con terre che Alcheroto, del fu Fulcone il 15 maggio 1167 vende al monastero di Rivalta; Andrea affitta nel Vogherese terreni contestati al monastero di S. Maria del Senatore di Pavia dai fratelli Confalonieri, come rilevasi da sentenza pronunciata in Pavia stessa il 23 agosto 1169, detto Andrea è teste in atto del 2 febbraio 1181 con il quale i coniugi Luppola vendono al monastero di cui sopra beni in Voghera presso la porta di S. Ilario ove è stato rogato l'istrumento;Auris de Sala è teste in atto dll'11 febbraio 1184 con cui il prevosto della chiesa di S. Lorenzo in Tortona stabilisce le condizioni per l'affitto di terreni in Godio con chiesa annessa al monastero di Rivalta. Anselmo di Sale, credendario, il 29 gennaio 1191 delibera in merito ad un mutuo che il comune di Tortona contrae con Guarnerio Beccaria, proprietà di Anselmo presso il ponte di S. Giacomo confinano con beni che l'abate di S. Marziano il 5 ottobre 1197 accensa ad Ottobuono e suoi eredi."
Compra un documento araldico su Rale

Stemma della famiglia: Rale

Blasone della famiglia

Troncato di rosso e d'argento, alla croce lunga con la traversa caricante un cerchio e sulla troncatura, uscente da un monte di tre cime, il tutto dell'uno nell'altro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook