Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Ravaschiera, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Conti
Araldica della famiglia: Ravaschiera
Corona nobiliare Ravaschiera
Questa chiarissima famiglia trà l'antiche, e illustri famiglie d'Italia è antichissima, e illustrissima, e tra le nobili, è nobilissima, essendo stata stimata trà gl'eruditi, e scienti soggetti non inferiore all'altre nobilissime della nostra Italia, prendendo la sua origine dalla celebre, e famosa famiglia Fieschi della Liguria, de' Conti di Lavagno, come chiaramente raccontano molti historici Liguri antichi, e moderni, e d'altre Regioni Europee. E così si hà accertato l'origine della famiglia R. derivare della chiarissima famiglia Fiesca de' Conti di Lavagna esser una medesima cosa. Opizzo, Rafaello, Battista, e Giacomo Fieschi, dopò la presa del Rè Alfonso, con altri Capitani ... Continua
Genovesi resero la Città di Napoli, e altre Città, e Castelli alla Regina Giovanna. Ma il predetto Raffaello Fiesco adopratosi poscia col Duca Filippo Maria Visconte Duca di Milano, e Signor di Genova, per la liberatione del Rè Alfonso, non lungi del seguito effetto in contemplatione di detto servigio, hebbe da quel Rè la Terra di Rametta, e'l feudo di Bertolini, e altri feudi in Sicilia, i quali poi con licenza del medesimo Rè gli diede per donatione nell'atti di Notar Antonio Crisalli del Castro 8. di Luglio del 1442. à Gio: Battista Ravaschiero suo nepote figlio di Giacomo Fiesco Ravaschiero suo carnal cogino, il cui figlio Gio: Giacomo Ravaschiero contendendo con la Città di Messina per ridurre al Regio demanio Rametta, hebbe in luogo di quella dal Rè Giovanne gli territorij di Passalacqua, e la conferma del feudo di Bertolina nel 1460 ne' quali gli successe Gio: Nicolò R. suo figlio, che si casò in Agrigento con Lucilla Monteaperto de' Marchesi di Rausadali, e per linia diretta dal prenarrato Gio: Nicolò, ne pervenne Gio: Battista Ravaschiero ultimo Barone di Bertolino, e di Passalacqua, al quale gli successe sua figlia Beatrice, moglie d'Inolercara nobile Genovese. Fiorisce à nostri tempi con molto splendore d'antichissima Nobiltà, dominio di bellissimi stati la famiglia R. nella Città e suo Regno di Napoli, la quale passò da Genova à Reali serviggi de' Regi napolitani, nel tempo del Rè Carlo I. mercè, che la casa R. de' Conti di Lavagna adherì, e protesse la fattione Guelfa d'Italia, da chi anche il predetto Rè Carlo ne fù acerrimo defensore contro i Gibellini. Da questo Rè dulmonte, e di Satriano, Cavalieri veramente pieni di virtuose qualità, non degenerando da' loro antichi ceppi progenitori di molti Sommi Pontefici, di Cardinali, e d'atri supremi Prelati, altresì d'innumerabili Capitani di giusti esserciti, e di Regitori di Regni, e Provincie, che come cose chiare, e monifeste preconizzate di tanti celebratissimi Historici, e havendo deliberato di porla copiosamente nel Theatro della nobiltà del Mondo, che si stà in atto imprimendo. ... Continua

Compra un documento araldico su Ravaschiera

Stemma della famiglia: Ravaschiera

Stemma  della famiglia Ravaschiera

1 Blasone della famiglia Ravaschiera

Bandato d'argento e d'azzurro.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome