Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Rebucini, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Patrizi
Araldica della famiglia: Rebucini
Corona nobiliare Rebucini
Antica ed illustre famiglia lombarda, originaria del pavese ma con forti diramazioni nel bergamasco, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Secondo quanto ci viene tramandato, la famiglia venne ammessa agli onori del patriziato della propria terra, per benemerenze civili e militari, sul calar del secolo decimo ottavo. Originariamente la famiglia era conosciuta come Rebuzzini ma, nel XVIII secolo, mutò cognominizzazione in Rebuccini o Rebucini. D’altronde, tal casata, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali... Continua

ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Pietro, proprietario terriero nel pavese, fiorente nel 1553; Antonio Maria, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Pavia, nel 1582; Luigi Maria, notaio in Bergamo, fiorente nel 1604; D. Agostino, protonotario apostolico, fiorente nel 1627; Alessandro, milite di professione, fiorente nel 1649; P. Benedetto, dell'Ordine dei Minori Riformati, fiorente in Pavia, nel 1672; Giacomo, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Bergamo, nel 1693; Antonio, teologo assai dotto, fiorente nel 1704; Francesco, giureconsulto assai perito, fiorente in Pavia, nel 1712; Giuseppe, medico nel bergamasco, fiorente nel 1738; Gio. Batta, nominato maggiore di un terzo di fanteria lombarda; P. Angelo, dei F. Minori Cappuccini, fiorente nel 1762; Agostino Maria, giudice in Milano, fiorente nel 1765; Gio. Batta, notaio, vivente in Pavia, nel 1775; Giovanni, alfiere, fiorente in Bergamo; Giuseppe, consigliere di prefettura in Bergamo; Paolo, proprietario terriero nel bergamasco, fiorente nel 1789. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Rebucini

Stemma della famiglia: Rebucini

Stemma  della famiglia Rebuccini

1 Blasone della famiglia Rebuccini

Scaccato di rosso e d'argento, col capo d'oro.

Fonte: Archivio Storico di Heraldrys Institute of Rome.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome