Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Redi, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Nobili - Patrizi
Heraldik die Familie: Redi
Krone des Adels Redi
La famiglia aretina, nota nella vita pubblica del 1455, nel quale anno Giovanni, di Andrea, fu uno dei Capitani di Parte, venne ammessa al priorato nel 1509, con Antonio di Pietro, ed elevata poi al supremo onore del gonfalonierato per decreto del Consiglio Generale del 30 maggio 1640. Giovan Battista, di Antonio, vestì per giustizia le divise di cavaliere stefaniano il 15 settembre 1675. Appartenne a questa famiglia Francesco, di Gregorio (1626-1698), naturalista e medico insigne, che scrisse intorno alle vipere e alla generazione degli insetti, applicando alle scienze naturali il metodo sperimentale; è notissimo altresì nella storia letteraria... Fortsetzung folgt

per il celebre ditirambo "Bacco in Toscana". Anche il nipote di lui, Gregorio, di Diego, balì stefaniano e gonfaloniere di giustizia nel 1726, fu buon letterato; nè va dimenticata suo Teresa Margherita del Suor di Gesù elevata agli onori dell'altare. Con decreto della Deputazione sulla nobiltà del 14 giugno 1756 furono ascritti al patriziato aretino nelle 4 famiglie allora esistenti, rappresentate da canonico Gio. Battista e cavaliere Ignazio, di Gregorio; auditore Donato Filippo, canonico Giuseppe, Giusto e Pietro, di Antonio; Antonio Maria e Giuseppe, di Gio. Battista; Maria Maddalena, di Gio. Battista, di Baldassarre. Altro ramo. Appartiene a questa famiglia l'illustre naturalista, medico, filosofo, prosatore e poeta Tommaso R. morto nel 1698.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Redi

Familien-Wappen: Redi

Familien-Wappen Redi

1 Blasonierung die Familie Redi

D'azzurro, alla palla d'oro accompagnata da sei obelischi dello stesso, ordinati in cinta.

Redi originari di Arezzo. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 3492.

Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome