Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Rentini, país de origem: Italia

Nobreza: Baroni
Heráldica da família: Rentini
Coroa de nobreza Rentini Già nel 1579 troviamo i membri della famiglia Trentini annoverati fra i cittadini di Trento. L'Imperatore Carlo VI con diploma del 3 agosto 1724 nominò Simone e suo fratello Pietro, rispettivamente, canonico di Trento e decano del capitolo della cattedrale di Brunn (Bruno), nobili e cavalieri ereditari del S.R.I. col predicato di Wolgersfeld. Ignazio, di Simone, fu consigliere del Principe Vescovo di Trento e Pretore per lo stesso Principe Vescovo di Riva sul Garda. Egli ebbe in moglie Teresa di Sigismondo Manci, da cui nacque Sigismondo Giuseppe che, con diploma dell'imperatrice Maria Teresa del 25 febbraio 1764, venne creato barone... Continua

dei Paesi Ereditari Austriaci, col trattamento di Wohlgenboren ed ebbe la conferma del predicato e dello stemma. Ignazio Giuseppe da Maria Anna Gentilotti, procreò Cristoforo Giovanni, il quale sposò Teresa contessa Manci, figlia di Massimiliano e di Marianna contessa a Prato. Da essi nacque il 25 giugno 1846 Vittorio Massimiliano Gaetano che il I° aprile 1886 sposò Antonia Rzehak, da cui ebbe Cristoforo Sigismondo, nato il 4 marzo 1887 e Ignazio, nato il 26 ottobre 1889. La famiglia ha chiesto l'iscrizione nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e nell'Elenco Ufficiale Nobile Italiano col titolo di barone dei Paesi Ereditari Austriaci (mf.). Ignazio, maggiore di fanteria, fu decorato di due medaglie d'Argento al valor Militare, come Cavaliere dell'Ordine Militare di Savoia.


Compre um documento heráldico sobre família Rentini

Escudo da família: Rentini

Escudo da família Rentini

Brasão da família

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome