Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Restivo, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi
Araldica della famiglia: Restivo
Corona nobiliare Restivo Si dice, che la Famiglia fù in Sicilia originata da un Gentil'huomo Catalano Secretario del Duca Giovanne di Noto, che dopò la morte del Rè Afonso suo fratello senza figlio legitimo, successe ne i Regni D'Aragona, e di Sicilia, chiamato Guglielmo Lopes de la R., il quale sotto il medesmo Duca fù tre anni Governator di Noto, e Castellano perpetuo di Randazzo nel 1430. si casò egli con Leonora Nassari Nobile Messinesa, che gli procreò Gioanne Guerao, Pier Luca la R., Miuzza moglie di Giovanne Saglinbene Nobile Milanese, come chiaramente si legge nel testamento della detta Leonora la R., e... Continua

Nassari, fatto nell'atti di Notar Luca Pinedo di Catania nel 1461. e d'ambedue ne nacquero Paolo habitatore di Ragusa del Contado di Modica, dove occupò i posti, e offici più nobili di quella Terra; quindi havendosi egli casato, ne nacque Giacomo primogenito, e Andrea, che ambedue si casarono nella predetta Terra, dove Giacomo fù Capitano, e Secreto, dal quale ne nacquero Paolo, e Gio: Battista, che seguitarono i vestigi paterni; Dal detto Paolo, e sua moglie di Casa Giurato, ne nacque Giacomo Antonio, che visse ricchissimo, e tolse per moglie Leonora di Bologna, con la quale procreò Paolo, e Giulio; Paolo comprò i feudi del Piombo di Boncampello, della Berdia, dell'Ancilla, e Niscesa, e di Cannicarao, più tosto Territorij, che feudi nobili del detto Contado di Modica; si casò con D. Isabella Sidegno nobile Spagnola, e fù stimatissimo per le sue rare qualità da' Signori Conti di Modica, per lo che fù Governatore, e Capitan d'Arme del Contado di Modica lo spatio di trent'anni, morendo assai vecchio con molta sua lode, havendo lasciato D. Giacomo Antonio, D. Gioseppe, D. Battista, D. Maria, D. Leonora, e D. Antonia, havendo pria havuto dalla Maestà Catolica il titolo di Marchese di Cannicarao nel 1615. del quale Marchesato egli ne investì Don Gioseppe suo suo figlio terzogenito Propter nuptias, per haversi casato con D. Vittoria Statella figlia di D. Antonio Statella Marchese di Spaccafurno, lasciando à D. Giacomo Antonio suo primogenito i feudi e Territorij del Piombo, e Buoncampello, il quale sic casò con Don Margarita Arezzi Nobile Ragusana; e gli Territorij, o feudi dell'Ancilla, e Bardea, à don Gio: Battista suo secondogenito, che parimente si casò con D. Plisena Valsecci Cessarò, e di Fiume di Nisi, la qual si morì senza lasciar figli.


Compra un documento araldico su Restivo

Stemma della famiglia: Restivo

Blasone della famiglia

D'azzurro al monte di sei cime all'italiana d'oro fondato sulla campagna di verde e cimato da un albero dello stesso addestrato da una stella d'oro di otto punte e sinistrato da un crescente d'argento.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome