Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Riccarda, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Conti - Nobili
Heraldik die Familie: Riccarda
Krone des Adels Riccarda
Famiglia oriunda da Occhieppo Inferiore (Biella). La tradizione della discendenza di questa famiglia da "Ricardi Cirrioni", teste, con altri personaggi notevoli, nell'atto col quale il vescovo di Vercelli, Uguccione, investe il 12 aprile 1160 gli uomini di Biella del Piazzo, non ha fondamento sicuro, tanto più ove si consideri che manca l'originale del diploma vescovile, e nelle cinque copie del secolo XIV esistenti nell'Archivio Storico della città di Biella, il nome del teste risulta in tre colla variante Aicardi. Le prime memorie sicure iniziano con Clemente, che era notaio, e viveva a metà del secolo XVI, figlio di un Giovanni... Fortsetzung folgt
e di Maria Aventura. Ebbe Clemente tre figli, l'avvocato Pietro, che era professore di leggi nell'Università di Torino, ed ottenne concessione dell'arma gentilizia, con PP. del 1° novembre 1581, Giovanni Battista e Giovanni, i quali alla lor volta ottennero concessione e conferma successiva dell'arma il 1° ottobre 1584 e il 5 aprile 1588, arma che consegnarono il 20 febbraio 1614. Dal terzogenito Giovanni trae origine la linea detta di Netro, la quale usò la grafia Riccarda. Giovanni Battista (nato a Occhieppo Inferiore) ebbe, fra gli altri figli, dalla sua consorte Isabella, del capitano Gromo: Pietro e Gio. Ambrogio. Quest'ultimo (nato 1602, defunto 5 luglio 1665), che era notaio, fu aiutante di camera del principe Maurizio di Savoia. Pietro (nato a Biella) fu medico collegiato a Torino, medico del Re di Francia (1637) e protomedico del principe Maurizio, sposò (1613) Anna Maria Vanino, e da queste nozze nacque Giambattista (nata a Biella, batt. 23 luglio 1640, defunta ivi, 3 febbraio 1704), che fu dottore di leggi, referendario, intendente di Biella, commendatore dei SS. Maurizio e Lazzaro, di S.Maria di Mongrando (1655) e cavaliere di grazia e devozione dei SS. Maurizio e Lazzaro(1657) . Consegnò l'arma per sé e per tutti i suoi congiunti. Nello stesso anno ebbe la concessione di un titolo di conte, da applicarsi ad un feudo, ma le patenti non furono interinate. Fu suo figlio Carlo Francesco (nato a biella, 18 gennaio 1672, defunto ivi 6 agosto 1744), il quale fu intendente di Biella (1713) e poscia della Savoia (1717). Questi sposò (1701) Maria Borgarello, e da queste nozze nacque Filippo (nato a Biella, 25 maggio 1711, morto Ivrea, 2 agosto 1768nto Asti, 2 agosto 1819), che fu intendente di Biella (1816) e d'Asti (1818), e Amedeo (nato a Biella, 26 settembre 1761, defunto ivi, 27 luglio 1826), che fu maggiore di fanteria.
Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Riccarda

Familien-Wappen: Riccarda

Blasonierung die Familie

Di rosso, al castello d'argento; col capo d'oro, carico di una aquila di nero.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook