Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Rigila, provenienza: Italia

Titolo: Cavalieri - Nobili
Araldica della famiglia: Rigila
Corona nobiliare Rigila
Famiglia di San Sepolcro ammessa al supremo onore del gonfalonierato fino dal 1560, in persona di Antonio, di Gabrielo, di Andrea. Vestì per giustizia l'abito di cavaliere nell'Ordine di S. Stefano con Alessandro, di Francesco, il 25 maggio 1690. Nella prima attuazione della legge del 1750 sulla nobiltà e cittadinanza in Toscana, i Rigi furono ascritti, con decreto del 20 aprile 1761, nel Libro d'Oro dei nobili di San Sepolcro, nelle tre case allora esistenti, rappresentata da: Domenico e Giovan Battista, del capitano Francesco, del capitano Antonio; Gaetano, di Benedetto, di Gio. Francesco; Anton Filippo ed Alfonso, di Francesco, di... Continua
Anton Filippo. Altro ramo. Questa nobile famiglia vanta illustri guerrieri e prodi capitani. Sono da segnalare un Gnano al servizio militare di Ranuccio Farnese, poi sotto le insegne del Conte Giovanni Sforza d'Aragona che lo creò cavaliere aurato nel 1503, passato quindi al servizio della Repubblica di Venezia che gli affidò la custodia delle bocche del Cattaro; ed un Cosimo capitano al servizio del Granduca di Toscana Ferdinando II nella guerra contro il pontefice Urbano VIII, si segnalò moltissimo nel 1643 nella presa di Città della Pieve, di Monteleone, di Castiglion del Lago, nel fatto di Montegiovino ecc. Nicolò R. fu governatore di Rimini.

Compra un documento araldico su Rigila

Stemma della famiglia: Rigila

Blasone della famiglia

D'argento, alla fascia di rosso accompagnata da tre crescenti montanti di verde, 2.1, e al capo d'Angiò.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome