Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Rinalda, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Conti - Nobili
Heráldica de la familia: Rinalda
Corona de la nobleza Rinalda Famiglia tra le più antiche ed illustri di Treviso. La sua storia si confonde con quella della patria perchè gli avvenimenti più importanti della città dalla fine del periodo ezzeliniano fanno trovare membri di questa famiglia fra i più importanti cittadini. Albrighetto, ambasciatore dei Trevisani a Vincenza per la questione del Castello di Mussolente, fu il primo personaggio della famiglia che si trova insignito di pubbliche cariche. Coll'avvento della dominazione veneta furono fra i nobili compresi nel Collegio o Consiglio dei nobili trivignani (1388). In grazia sempre nella persona fu politicamente perseguitata nella persona di Zaccaria, che accostatosi all'Impero lasciò... Continuará
la patria e fu fatto podestà di Bologna nel 1509. Rientrò poi nelle grazie dei veneziani e la sua famiglia da quell'epoca in poi sempre appartenne al Nobile Consiglio di Treviso. Ebbe conferma di nobiltà con S.R. 1 agosto 1819. Con R.D. 22 marzo 1906 e RR. LL.PP. 29 novembre stesso anno Oliviero fu insignito del titolo di conte, trasmissibile, per discendenza primogeniale mascolina alla linea collaterale di Giovanni Battista, di Ettore. Altro ramo. La famiglia Rinaldi si trova presente in Lucca nel 1331 al giuramento di fedeltà prestato a Giovanni di Boemia. Altro ramo, secondo i genealogisti, provenne da Giovanni, di Rinaldo, da Bruxelles, fatto cittadino lucchese nel 1452. Ebbe gonfalonieri ed anziani nel governo della Repubblica, e Alessandro, di Giovanni, fu ambasciatore a Carlo V nel 1528. Già iscritta nel Libro d'Oro del 1628, le fu rinnovato il titolo della nobiltà patrizia ereditaria (maschi e femmine) nel successivo Libro d'Oro del Ducato, formato il 1826, nella discendenza da Rinaldo, di Paolo di Girolamo (sposato Maddalena Belluomini e Santina Mencacci). Motto della famiglia: Dulcis ubera nobis. Altro ramo. Visse nella Republica di Fiorenza la famiglia R. trà le più antiche famiglie della Toscana, godendo insieme i primi carichi, e honori di quella, (come à pieno referiscono le croniche Fiorentine), il primo, che si trova di lei, che passò da detta Città in Sicilia, fù Rindaldo R. nobile Fiorentino, già publicato per molti atti di Notar Giacomo Comiti; il cui passaggio si vede in tempo del Rè Martino nel 1408. dal qual Rè essendo stato honorato da ottimi carrichi, e doni, si caell'Avvocato Fiscale, col salario di onze cinquanta l'anno, e dal Rè Alfonso hebbe concessa l'estrattione di ducento salme annuali di frumento fuor del Regno, durante sua vita nel 1438.

Comprar un documento heráldico de Rinalda

Escudo de la familia: Rinalda

Blasòn de la familia

Di azzurro al cavallo di argento passante sulla pianura erbosa uscente dalla punta, accompagnato in capo nel canton destro dello scudo da una stellla di sei raggi di argento.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome