Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Rinaldino, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Conti - Nobili
Heráldica de la familia: Rinaldino
Corona de la nobleza Rinaldino
Antica e nobile famiglia di Ancona, che riconosce per suo capostipite un Pier Giovanni, vivente nel 1415 circa. I suoi discendenti presero parte alla vita pubblica cittadina e ricopersero le prime cariche civiche; sono da ricordare un Andrea, di Piergiovanni (1490); Angelo, di Andrea (1507); Girolamo, di Andrea (1525); Girolamo, Marino e Giacomo di Niccolò (1525, '26, '27); Pietro, di Giovanni (1544); Antongiacomo, di Angelo (1545 e 1552); Panfilo, buon letterato del secolo XVI. Nel 1554 pubblicò un poema in ottava rima e di 46 canti con un titolo sequispedale: "Innamoramento di Ruggeretto, figlio di Ruggero, re... Continuará
di Bulgaria, ecc. ecc.". Giovanni, vissuto nel XVI secolo, fu illustre meccanico ed insigne matematico. Si diede alla carriera militare raggiungendo il grado di generale di artiglieria servendo prima il marchese Gonzaga di Mantova, poi Enrico IV di Francia e quindi il re di Spagna, per il quale fortificò Reggio, Cotrone e le Isole di Lipari. Pubblicò vari libri sulle fortificazioni; fu anche cultore di belle lettere e fece parte dell'Accademia dei Fantastici in Ancona. Morì a Napoli nel 1620 a 63 anni. Scipione fu illustre colonnello di fanteria; egli nel 1586 ebbe il tormento pubblico della corda. Carlo, di Scipione, nacque 31 dicembre 1615; fu scienziato insigne del secolo XVII; militò per Urbano VIII e dal principe Taddeo Barberini, generale di S. Chiesa, fu nominato prefetto delle fortificazioni nella guerra contro i medici; sotto innocenzo X diresse le fortificazioni di Ferrera Bondeno e Comacchio. Si dedicò poi alle matematiche, e salì in tanta dottrina, che all'età di 34 anni fu prescelto da Ferdinando II di toscana quale maestro di suo figlio Cosimo nella filosofia e matematica, e venne nominato lettore di filosofia nella Università di Pisa. Fu presidente della celebre Accademia del Cimento; la Repubblica di Venezia lo nominò poi lettore di filosofia nell'Università di Padova; mentre era qui trovò il modo di fissare i punti estremi del termometro a mercurio e quindi di graduarlo: e ciò 40 anni prima del francese Reaumur, che poi si ebbe ingiustamente il vanto! Il Belli, il Panciani e il Majocchi rivendicarono l'onore al Rinaldini, ma il nome del termometro rimase al francese! Su tale soggetto rimangono varie opere del Rinaldini, fra le quOggi purtroppo la sua sepoltura è sparita essendo stata la chiesa ridotta a museo! Michele fu insigne matematico; Napoleone lo nominò dallo Magistratura il 10 febbraio 1797: fu buon patriotta.
Comprar un documento heráldico de Rinaldino

Escudo de la familia: Rinaldino

Blasòn de la familia

Di rosso a sei monti all'italiana d'oro sostenenti un leone nascente d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome