Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Herkunft des Familiennamens Rispano, Herkunftsland: Italia

Adelsstand: Duchi
Heraldik die Familie: Rispano
Krone des Adels Rispano
Si ànno memorie di questa nobile famiglia fino dal tempo della repubblica napoletana. Ebbe nobiltà in Napoli al seggio Capuano, e fu signora di tredici feudi e del ducato di Miranda. Dette alla patria quattro dogi: Sergio nel 661, Pietro nel 741, altro Sergio nell'835, e Sergio III nell'866. Giovanni contestabile di Napoli nel 1090. Francesco, dottore in legge, fu molto accetto al Re Roberto d'Angiò. Giovanni dotto giureconsulto e vescovo di Teano nel 1428. Filippo, si vede notato tra i Baroni che seguirono Carlo duca di Calabria per la impresa di Toscana. Gli altri furono Ligorio Guindazzo, Andrea e... Fortsetzung folgt

Pietro Pignatelli, Ludovico di Tocco, Nicola e Giovanni Caracciolo, Alessandro e Matteo Brancaccio, Cola e Giacomo Bozzuto, Matteo Seripando, Luigi e Corrado Minutolo, Landolfo Maramaldo, Pietro Moccia, Pietro Galluccio, Gerasio Piscicello, Andrea e Landolfo Ajossa, Bartolomeo Loffredo, Pierino Tomacello, Giovanni Severino, Francesco Brancaccio, Giovanni Marino, Iacopo Filomarino, Bartolomeo Bonifacio, Rinaldo Pandone, Filippo e Francesco Aldemorisco, Tommaso Dentice, Pietro dell'Amendola, Zuttolo de Puteolo, Ruggiero Pagano, Andrea Griffo, Errico Tortella. Landolfo Regio familiare, Maestro Razionario e Luogotenente del Gran Camerlengo 1348. Matteo, luogotenente del Gran Camerario e Regio Consigliere 1585.


Kaufen Sie eine heraldische Dokument auf Familie Rispano

Familien-Wappen: Rispano

Blasonierung die Familie

Spaccato; nel primo d'azzurro, al leone uscente d'oro; nel secondo di rosso, a due caprioli d'oro posti uno sopra l'altro.
Kaufen Familien-Wappen

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome