Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Robetti, country of origin: Italia

Nobility: Nobili - Conti
Heraldrys of family: Robetti
Nobility crown Robetti
Antica ed illustre famiglia italiana, la quale vuolsi essere della stessa agnazione dei Lobetti, nobile famiglia, originaria di Racconigi, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. La parziale differenza nella grafia dei due cognomi è attribuibile sia ad un volontà dei capostipiti dei diversi rami, sia ad errori di tradizione manoscritta. Essa venne fregiata del titolo di Conti di Monastero di Vasca e San Biagio, concesso da Carlo-Emanuele I alla persona di Claudio, Cavaliere Mauriziano, e di Maurizio, fratello del detto Claudio. Tal casato, inoltre, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscito a produrre una serie di uomini... To be continued
che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Antonio, scomparso nel 1620, medico di S.A. al luogo del Ginodi, con l'assenso di 1237 lire, il quale ebbe il dono di 225 giornate di terra e "gerbidi", dalla città di Cherasco, nel 1597, per aver seguito il Duca Carlo Emanuele I "e seguitato in molti viaggi, non senza spese et travagli", professore nell'Università di Torino, tumulato nella chiesa di S.Domenico, ove si legge il suo epitaffio "De foco putredinis in febribus intermittentibus"; Alberto, dottore in "utroque jure", vivente nel 1623; D. Maurizio, canonico e protonotario apostolico, vivente in Torino, nel 1682: Carlo, Accademico della classe di belle arti, nella Regia Università di Torino, dal 1777 al 1829; Michele Amatore (Cuneo, 7 aprile 1772 - Asti, 21 marzo 1840), principe della Chiesa di Asti e stato vescovo di Asti, dal 1832 al 1840; Angelo, Primo Segretario, della Sopraintendenza Generale del patrimonio particolare e della cassa privata di S.M., nel 1824; Carlo, Professore emerito di Retorica, nella Regia Università di Torino, vivente nel 1831. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. L'oro, il più nobile dei metalli, è simbolo di ricchezza, comando, potenza; il lupo, il cui smalto particolare è il nero, simboleggia il capitano ardito. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Buy a heraldic document on family Robetti

Coat of Arms of family: Robetti

Coat of Arms of family Lobetti

1 Blazon of family Lobetti

D'oro al lupo rampante di nero armato d'argento.

Lobetti o Robetti originari del Piemonte. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 27, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome