Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Búsqueda apellido

Origen del apellido Roccadoro, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Nobili
Heráldica de la familia: Roccadoro
Corona de la nobleza Roccadoro
Alcuni genealogisti asseriscono che tal famiglia sia originaria di Pisa, altri della Catalogna; opinione che viene fondata sul fatto che nel 1398 si trovava un Bartolomeo Roccadoro, catalano, con la cittadinanza palermitana. Un Guglielmo fu nell'Ordine di Malta, priore del Gran Priorato di Messina nel 1294, un Apollonio possedeva sotto Federico II alcune terre in Scicli (RG); un Guccio fu vice secreto di Noto nel 1398, un Bartolomeo ottenne il 29 maggio 1398 concessione del feudo Racarciofoli; un Giovanni fu senatore di Catania nel 1414-15, 1420-21, 1443-44, 1448-49, 1454-55; un Carlo fu senatore di Messina nel 1469-70; un Antonio fu... Continuará
senatore di Messina negli anni 1502-3, 1516-17, acquistò da Giovan Ferdinando Platamone i feudi Colla Soprana e Sottana e ne fu investito il 6 giugno 1513 e il 15 luglio 1519, comprò da Francesco Valdina la terra di Raccuia e ne ebbe investitura il 22 febbraio 1522, un Bernardino, figlio del precedente, fu senatore di Messina negli anni 1535-36, 1547-48, venne investito di Colla Soprana e Sottana il I marzo 1543, sposò Sicilia de Pactis baronessa di Placabaiana, del quale feudo ebbe investitura il 22 nov. 1521, con privilegio dell'8 giungo 1540 ottenne i titoli di nobile col don e di regio cavaliere; un Antonio acquistò da Vincenzo Girolamo Rosso la baronia di Militello, della quale fu investito il 20 marzo 1536; un Girolamo Giuseppe, come marito di Beatrice Crisafi, ebbe il 2 dicembre 1598 investitura del feudo Lando; un Mariano ottenne il 9 giugno 1628 infeudazione del territorio di Carnisala sotto nome di San Giuseppe; un Alberto fu giurato di Salemi negli anni 1610-11, 1631-32, capitano di giustizia negli anni 1632-33, 1643-44, e proconservatore in detta città nel 1655; un Pietro Roccadoro e Lanza, con privilegio dato in Madrid il 25 marzo 1627 esecutoriato in Messina il 15 ottobre dello stesso anno, ottenne la concessione del titolo di marchese di Rocalumera, e con privilegio del 20 marzo 1642 esecutoriato il I dicembre 1644 ottenne la concessione del titolo di principe di Alcointres; un Francesco fu senatore di Messina nel 1645-46; un Angelo fu giudice della corte pretoriana di Palermo nel 1671-72 e del tribunale della gran Corte del regno negli anni 1676-77, 1680-81; un Guglielmo Francesco Roccadoro, come figlio di Ignazia Di Stefano e Abela, ottenne il 16 settembre 1789 investitura del titolo di duca di S. Lorenzo e fu proconservatore in Scicli nel 1803.

Comprar un documento heráldico de Roccadoro

Escudo de la familia: Roccadoro

Blasòn de la familia

Partito: nel primo d'argento alla croce scorciata e potenziata, piantata sulla vetta di un monte di tre cime, uscente dalla punta, il tutto di rosso; nel secondo d'azzurro al leone sormontato da una gemella posta in banda, il tutto d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome