Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Roglia, país de origen: Italia

Nobleza: Conti
Heráldica de la familia: Roglia
Corona de la nobleza Roglia
Cospicua famiglia di Forlì, alla quale con D. Min. 18 novembre 1898 vennero riconosciuti i titoli di conte per mf. e di patrizio di Forlì per m. Il primo di questi titoli fu concesso a Fabrizio dal Duca di Parma con diploma 25 novembre 1672: un ramo della famiglia non titolato si estinse nel 1760. Il nome dei membri della famiglia ricorre di frequente nelle storie della città. Fra i molti ricorderemo Bartolino podestà forlinese di Meldola nel 1358; Cecco morto nel 1412 in carcere, ove era stato rinchiuso per avere avvelenato dodici anni prima a istigazione del signore... Continuará
di Forlì, Giovanni di Lodovico Ordelaffi; Maso anziano nel 1425; Nicola eletto vescovo di Macerata e Recanati l'anno 1440; Giovanni cavaliere di Rodi, che nel 1454 ebbe la commenda di S. Giovanni Gerosolimitano di Forlì; Tommaso vescovo in patria dal 1485 al 1512; Luca nella cui casa in borgo di Ravaldino alloggiò nel 1504 Guid'Ubaldo della Rovere recatosi a espugnare la rocca di Forlì pel Papa; Giovanni nel 1525 podestà di Rimini; Francesco uno degli ambasciatori della città al nuovo pontefice Paolo III; il p. Fabrizio, fondatore della Congregazione dell'Oratorio a Forlì, morto nel 1655 in odore di santità. Nel 1782 Broglia, della celebre casata romagnola, morendo senza discendenti, chiamò a succedergli i Dall'Aste, coi quali era legata in parentela, e fu così che essi aggiunsero il cognome al proprio. Vivono al presente Frabrizio di Livio, e i cinque figli di Angelo, suo fratello maggiore morto nel 1917, Adele in Matarazzo, Livio, Angelica in Bertola, Cesare, Maria Gentile. Motto della famiglia: Impavidum ferient Altro ramo. Famiglia antichissima di Chieri, di grande nobiltà, di gran lustro, di gran censo. Diramò largamente, ebbe numerosi cavalieri gerosolimitani, signoreggiò sopra molti feudi; un ramo si trasferì in Francia e vi ebbe titolo principesco. La linea di Casalborgone, l'ultima ad estinguersi sul cadere del secolo scorso, trae gli inizi un Amedeo, podestà di Chieri, che si distacca dal gran ceppo a mezzo il secolo XV. Era suo remoto discendente diretto il conte Mario (nato Casalborgone, 20 agosto 1796; morto a Torino, 29 aprile 1857), che in qualità di primo segretario di Stato firmò lo Statuto del Regno. Il figlio suo, conte Carlo Felice, fece le campagne di guerra 1848-49 e di mancato celibe nel Brasile, il 17 aprile 1896, portò nella famiglia del marito il cav.

Comprar un documento heráldico de Roglia

Escudo de la familia: Roglia

Blasòn de la familia

D'azzurro al monte di sei cime d'oro, movente dalla campagna di verde, sormontato da un pino d'Italia al naturale, fruttifero d'oro, attraversato in banda, sul fusto, da una freccia di argento, posta in banda e con la punta in alto.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook