Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Rona, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Rona
Corona nobiliare Rona
Carlo Giuseppe, di Torino, che fu vice-uditore di guerra e consegnò l'arma gentilizia il 7 luglio 1687, acquistò dal marchese Carlo Filippo Morozzo la casaforte del Torrione, feudo rustico di cui fu investito. Sposò (1681) Cecillia Bonesio e fu suo figlio primogenito Vittorio Amedeo (n. Torino 7 dicemnbre 1681; deced. 4 aprile 1747), che fu giudice, e rivendette il Torrione al marchese d'Ormea (1739). Suo nipote Gaetano (n. Careneto, 20 aprile 1724), figlio del maggiore Gaspare, che fu maggiore generale e scrittore di materie militari, acquistò il feudo di Clarafond e ne fu investito il 17 maggio successivo col titolo... Continua

signorile. Sposò costui (1790) Matilde De Stefanis Valfrè di Cella ed ebbe numerosa prole. Il figlio primogenito Vittorio Emanuele (n. Torino 27 febbraio 1791), che fu colonnello del Genio, procreò Gaetano, che fu tenente generale e fece le campagne del `49 e'66, ottenendo una medaglia di bronzo. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano col titolo di signore di Clarafond (mpr.), in pesona dei discendenti da Gaetano (1790). Motto della famiglia: Utrique throno.


Compra un documento araldico su Rona

Stemma della famiglia: Rona

Blasone della famiglia

Di azzurro ad una spada di argento manicata di oro accompagnata da due corone d'oro, una in capo e l'altra in punta.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome