Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Ronito, país de origem: Italia

Nobreza: Baroni - Nobili - Patrizi
Heráldica da família: Ronito
Coroa de nobreza Ronito Antichissima famiglia, originaria di Scala, diramata in Amalfi, Ravello, Lettere, Napoli, dove fu aggregata al Seggio di Nido, e in Messina. L'Aldimari, "Famiglie Nobili", Napoli 1691,parla lungamente dei Bonito a pag. 27; e Carlo De Lellis nei "Discorsi alle Famiglie Nobili", vol. III, Napoli 1691, dice che i Bonito da Scala passarono in Amalfi dovem nel villaggio di Butone, fondarono una chiesa dedicata a S.Matteo; e riconrda due iscrizioni in essa allora esistenti; una: nel cornicione della grande tribuna: "Devotione Colutii De Bonito viri senatoris anno 963"; e l'altra nel pavimento, presso l'altare maggiore: "Nobilis Ursus de Bonito ordine Patritius... Continua

hic requescit anno 998". Nel 1271 Oddo era Signore di Bonito e di S. Barbato; nel 1408 Ludovico, cardinale di S. Chiesa con titolo di Santa Maria in Tratevere. Ricevuta nel S.M. Ordine di Malta, priorato, nel 1577, in persona del cavaliere Alessandro, nel 1635 come quarto della famiglia Confalone (Gr. Magistero Roma 126, priorato di Napoli); e nel 1669, col cavaliere Domenico di Amalfi (Arch. Gr. Priorato Napoli). Possedette più feudi, fra i quali: Bonito, Grazzanise, S. Marcellino, Prignano, Torchiara. Marchese di Positano, in Principato Citra nel 1656, titolo concesso, originariamente, a Tommaso Blanch sulla terra di Oliveto nella stessa provincia il 15 ottobre 1644; il quale avendo in seguito venduto la detta terra a Marc'Antonio Cioffo, ottenne il trasferimento del titolo sulla terra di Positano che possedeva e che refutò a Gio. Battista, suo nipote ex sorore. E però, il 7 settembre 1771, l'Università della detta terra, per essersi fin dall'anno 1696, affrancata dalla feudalità, allorché, per morte di Maria Aurelia Cagiani, di Gio. Vincenzo, detta terra, per mancanza di successori feudali fu devoluta al Fisco. Principi di Casapesenna, casale in Terra di Lavoro, titolo concesso a Giulio Cesare il 30 luglio 1616 da Re Filippo IV, l'ultima intestazione di detta terra, nel Cedolario di Terra di Lavoro, è a Vincenzo nel 1759. Duchi di Isola di Morrone (Aversa) concesso ad altro Giuglio Cesare con R. Privilegio 10 marzo 1666; quest, dallo stesso Re Filippo IV fu creato segretario del Regno, e poi Consigliere del Supremo Consiglio di Capuana. Sposò Virginia Pignatelli, del Seggio di Nido, figlia di Giovanni Bat il ramo dei principi di Casapesenna e duchi di Isola si estinse in Carmela, moglie del nobile Ferdinando dei Duchi di Vargas Macciucca e dei marchesi di Vatolla, ed i titoli suddetti furono riconosciuti al figliuolo: Tommaso de Vargas Macciucca.


Compre um documento heráldico sobre família Ronito

Escudo da família: Ronito

Brasão da família

Di azzurro alla banda d'oro accompagnata da sei mezzi gigli dello stesso, moventi dalla banda, 3 di sopra e 3 di sotto e contrapposti.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome