Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Roveretane, país de origen: Italia

Nobleza: Marchesi - Nobili
Heráldica de la familia: Roveretane
Corona de la nobleza Roveretane Giovanni Basso (dec. Roma 1483), figlio Guglielmo che era notaio in Albissola, sposò Luchesa sorella del pontefice Sisto IV. In conseguenza di questa illustre alleanza abbandonò il casato paterno ed assunse quello di della R. Fu costui capitano al servizio di Monferrato e in Casale, dove visse, venne annoverato fra i nobili di baldacchino. Il 14 ott. 1481 venne investito di Bisagno e di Monastero d'Acqui, feudi che il 18 ottobre successivo furono eretti in contea. Tra i suoi discendenti sono da ricordare Girolamo (dec. 1631), di Gio. Francesco, che fu investito (1640) di Roccaverano e di... Continuará
Monastero col titolo comitale, il figlio di costui Francesco, che ebbe la carica di ambasciatore in Parigi ed in Polonia e il 23 febbraio 1661 fu investito di Viù Girolamo suo figlio (dec. 1687), che venne investito di Montabobe il 29 marzo 1678 col titolo marchionale. Da Girolamo e da Chiara del conte Guido Arellani nacque, fra gli altri, Antonio (n. 6 nov. 1685) che fu investito il 14 luglio 1736. Da costui provenne Francesco che fu decurione e quindi sindaco di Casale. Dalle sue nozze con Paola del marchese Francesco Mossi di Morano ebbe Luigi e Evasio. La discendenza di Luigi (deced. 1819) ebbe fine col figlio suo Federico (n. Casale, 1805,deced. Torino, I gennaio 1865), che fu vicegovernatore dei principi Amedeo e Oddone di Savoia e governatore del principe Tomas. Ebbe Federico due figli che gli premorirono. Fu suo fratello Alessadro (n. Casale 25 ottobre 1815; deced. Torino 17 novembre 1864), che fu tenente generale (1860), luogotenete del re di Sicilia e ministro della guerra. Evasio (n. Casale 30 dicembre 1776; deced. ivi 2 gennaio 1849) ebbe, fra gli altri, per figli, Francesco e Paolo. Francesco (n. Casale 31 maggio 1894, deced. Torino 24 maggio 1882), che fu colonnello, rinunciò al titolo di march. di Montiglio a favore del fratello Paolo il 30 luglio 1860. Il 26 maggio 1886 venne con D. M. riconsciuto nei titoli nobiliari. Sposò (1850) Fanny Annibaldi Biscossi e furono suoi figli Saulo (n. Torino 30 ottobre 1850) e Vincenzo (n. Torino 12 aprile 1854), che era capitano nel reggimento Piemonte Reale e che morì in Saluzzo per una caduta da cavallo l'11 settembre 1878.

Comprar un documento heráldico de Roveretane

Escudo de la familia: Roveretane

Blasòn de la familia

D'azzurro alla rovere d'oro, movente dalla punta, coi rami decussati e ridecussati.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome