Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Rubino, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Baroni
Variazioni cognome: Rubini - Rubbino
Araldica della famiglia: Rubino
Variazioni cognome: Rubini - Rubbino
Corona nobiliare Rubino
Antica ed assai nobile famiglia siciliana, di origine francese, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Europa e del Mondo. Secondo quanto riporta il Mugnos, infatti, capostipite del casato Rubino sarebbe un Aliprando, cavaliere di Lione, fiorente nel 1114. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di autorevoli genealogisti, andrebbe ricercata nel personale medioevale "Rubinus", benché sia possibile anche una derivazione dall'aferesi del nome "Cherubino". In ogni modo, la famiglia giunse in Sicilia con un Piermaria, al tempo di re Martino e della regina Bianca, con la carica di "maestro razionale della Camera Reginale". Ma, d'altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi... Continua
dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che resero illustre il suo nome, nei pubblici impieghi e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: fra Giannantonio e fra Antonio, cavalieri gerosolimitani, rispettivamente nel 1401 e nel 1506; Amodeo, segretario di papa Martino; Corrado, cameriere dell'infante D. Giovanni; Nicolo, maestro portolano del regno, 1429; Giacomo, il quale, come marito di Lucrezia Lavaggi, possedette, nella prima metà del secolo XVII, la rendita di onze 37 annue sulla secretiva di Palermo in feudo e che fu, inoltre, barone di S. Bartolomeo; Agostino, il quale acquistò la baronia della Salina di Perollo e ne ottenne investitura il 28 giugno 1687 (passò in casa di Blasi); Maria Antonia, in La Rocca, la quale, in data 12 giugno 1904, ottenne Regie Lettere Patenti di assenso per trasmettere il titolo di barone di Musebbi, al figlio Vincenzo La Rocca Rubino. La famiglia levò per arme. D'oro, al braccio armato, movente dal fianco sinistro dello scudo, impugnante una picca a due rami di verde, sormontata da un rubino. Non molte famiglie, anche fra le più antiche, possono vantare una nobiltà di origine così pregevole, della quale i discendenti, a buon diritto, potranno vantarsi. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Rubino

Stemma della famiglia: Rubino
Variazioni cognome: Rubini - Rubbino

Stemma  della famiglia Rubino o Rubbino (Sicilia)

1 Blasone della famiglia Rubino o Rubbino (Sicilia)

D’oro, al braccio armato, movente dal fianco sinistro dello scudo, impugnante una picca a due rami di verde, sormontata da un rubino.

Citato in " Nobiliario di Sicilia di Antonio Mango di Casalgerardo, 1915-1970" .

Stemma  della famiglia Rubini o Rubino (Noto)

2 Blasone della famiglia Rubini o Rubino (Noto)

D'oro, al destrocherio armato d'azzurro, movente dal fianco sinistro, impugnante con la mano di carnagione una picca e due rami fogliati di verde, la detta picca d'oro, il ferro d'argento, ornata di un rubino di rosso al di sotto del ferro.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 455, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome