Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Rugo, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi
Araldica della famiglia: Rugo
Corona nobiliare Rugo Si vuole originaria da Firenze, passata in Sicilia nella fine del sec. XIV o nei principi del XV. Un Pietro fu giurato di Termini e capitano di giustizia; un Niccolò Antonio da Termini, fu capitano di cavalleria in Fiandra al servizio di Carlo V e portò la famiglia in Girgenti, un Giuseppe, con privilegio ottenne concessione del titolo di barone di Santa Maria delle Grazie; un dottor Giuseppe, con privilegio dato il 9 agosto 1650 esecurionato il 7 gennaio 1651, ottenne per sè e suoi concessione del titolo di don; un Antonio fu proconservatore in Girgenti nel 1672; un Vincenzo... Continuafu giudice della regia Udienza di Messina nell'anno 1687-8, della Gran Corte del regno nel 1692-93, maestro direzionale e deputato del regno 1698, avvocato fiscale del tribunale del R. Patrimonio e della Gran Corte, presidente della gran Corte e del real Patrimonio, luogotenente di maestro giustiziere, reggente del Consiglio di Sicilia in Torino, dove fu condotto da Vittorio Amedeo, ecc.; un Giuseppe Ugo e Perramuto, con privilegio dato il 25 ottobre 1730 esecurionato il 17 giugno 1731, ottenne concessione del titolo di marchese, fu governatore del Monte di Pietà di Palermo nel 1757 e sposò Eleonora Grugno e Gregni, che era stata investita della baronia di Favare o Menelao il 28 febbraio 1717; un Bonaventura fu capitano di giustizia in Girgenti negli anni 1740-41, 1745-46:; un Antonino e Lucchese possedette il territorio di Deli in Naro, di cui ottenne infeudazione il 15 maggio 1754 e forse egli stesso fu quell'Antonino, che troviamo proposto a capitano di giustizia in Girgenti nel 1761; un Pietro e Grugno, di Giuseppe, marchese per investitura del 20 dicembre 1759 e barone delle favare e Menelao per investitura dell'8 febbraio 1763, fu governatore del Monte di Pietà di Palermo nel 1768 e morì in Palermo l'11 maggio 1782; un Francesco Paolo fu cavaliere di giustizia dell'ordine di Malta nel 1769; un Giuseppe e Gagliardo, marchese Ugo e barone delle Favare per investitutra del 4 settembre 1786, ottenne il 22 ottobre 1779 come marito di Teresa Maria Coppola e Settimo, investitura della baronia di Gattaino e Forestavecchia, fu governatore del Monte di Pietà di Palermo nel 1786-87, senatore della stessa città negli anni 1788-89-90, maestro di zecca, maestro di razionale soprannumerario di cl 4 maggio 1789, fu senatore di Palermo nel 1811 gentiluomo di camera, brigadiere dei reali eserciti, cavaliere dell'Ordine di Malta e degli Ordini Costantiniano, di San Ferdinando e di San Gennaro, luogotenente generale di Sicilia, ecc.
Compra un documento araldico su Rugo

Stemma della famiglia: Rugo

Blasone della famiglia

D'azzurro a due fascie accompagnate in capo da una stella di sei raggi in mezzo da due bisanti ed in punta da un altro bisante, il tutto d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome