Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Sabbati, país de origen: Italia

Nobleza: Marchesi - Nobili
Heráldica de la familia: Sabbati
Corona de la nobleza Sabbati
Questa famiglia al dir di Mugnos, discende da Papiro cavaliere romano, il quale rinunziate al figlio Ascanio le sue possessioni ritirar si volle nel monastero di Montecassino con vestir l'abito religioso; nè andò guari che fu fatto A. da quei monaci. Indi morto il di lui figlio senza prole, depose l'abito e novamente prese moglie; perlocchè i figli suoi furon detti dell'A. Taluno di essi fè passaggio in Sicilia, propriamente quel ramo che fioriva in Milano, si vuole fosse stato un Enrico tesoriere dell'imperatore Federico II 1229, qui venuto col carico di visitator generale. Il Fazello poi riporta questa famiglia... Continuará
all'epoca del vespro e cita un Palmerio compagno del Procida. Checchè ne sia il Villabianca Sicilia Nobile ne tesse un grande elogio dichiarandola in Sicilia antichissima, non che posseditrice di Favignana, Carini, Gibellina, Ucria, Cefalà, Badia, Cudia, ecc. stati e feudi che per varie circostanze in altre mani passarono. Essa da Palermo diramossi in Messina, Catania, Monte S. Giuliano col vanto di portare nel suo seno capitani giustizieri, senatori, cavalieri gerosolimitani, ed anche un Santo qual fu il glorioso S. Alberto frate dell'ordine di Monte Carmelo, figlio del cavaliere Benedetto A., e di Giovanna della nobilissima prosapia dei Palizi. Il Villabianca segue la linea sino ad Ignazio Vicenzo A. che nel 1723 s'investì del titolo di marchese di Longarini. Altro ramo. Di origine fiorentina la famiglia degli A. ebbe la signoria del castello di Togliazza, ed è ricordata da Dante nella "Divina Commedia". Fino dal 1176 Abbate degli A. fu console di Firenze, e il Monado nella sua Historia delle famiglie fiorentine afferma che da esse derivarono gli Abbati di Modena oggi Abbati-Marescotti. Un ramo si trasferì nelle Marche da dove passò a Roma, e ne abbiamo memorie dal 1510 in un rogito del 17 agosto di Sabbato Vannuzio a favore di Francesco degl Abbati. Lo stesso notaio nel medesimo anno il 30 ottobre, rogava un atto per Polidoro degli Abbati. Sigismondo degli Abbati, conservato di Roma (1727) fu compreso tra i nobili. Nella bolla benedettina. La linea patrizia si estinse nel secolo scorso ma il cognome si conserva ancora a Roma; non sapremmo però precisare se quelli che lo portano siano derivati da un ramo collaterale o se provengano da altra linea. Antica famiglia originaria di Firenze, nel 1379 si trapiantò in Cesena, al cui Consiglio nobile venne aggregata.

Comprar un documento heráldico de Sabbati

Escudo de la familia: Sabbati

Blasòn de la familia

Inquartato al 1
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome